Memmo è il nuovo presidente del CR Abruzzo: «Prima cosa: riavviare i campionati»

09.01.2021 14:05 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: Andrea Spaziani - abruzzocalciodilettanti
Memmo è il nuovo presidente del CR Abruzzo: «Prima cosa: riavviare i campionati»

Concezio Memmo è il nuovo presidente del Comitato Regionale Abruzzo. L’imprenditore lancianese è stato eletto nell’Assemblea Elettiva odierna, svoltasi a Montesilvano al Centro Congressi “Pala Dean Martin”. L’elezione, in modalità telematica, ha visto prevalere Memmo, il quale ha ottenuto 221 voti su 222. L’ex vice presidente vicario della LND Abruzzo succede al quasi ventennale regno di Daniele Ortolano e guiderà il movimento calcistico regionale nel prossimo quadriennio.

Queste le sue parole dopo la proclamazione: «Vi ringrazio per la partecipazione numerosa. Dedico delle parole agli amici e a tutti coloro che hanno contribuito al mio percorso di crescita in questo mondo. Non erano queste le condizioni in cui avrei voluto parlarvi: distanti e senza l’empatia fisica che un’Assemblea fisica ci avrebbe donato. Non posso che parlare di futuro e di quello che vogliamo realizzare. Per parlare di futuro, però, bisogna essere credibili per quello che si è fatto nel passato e da chi mi ha accompagnato. A Daniele Ortolano e a tutta la squadra va il mio ringraziamento. Una grande persona e un grande presidente, capace di guidare la crescita del nostro movimento, costruendo qualunque cosa con impegno, tenacia, ottimismo, ma soprattutto con trasparenza e onestà. Ha ricostruito un Comitato Regionale cementandolo con idee e valori propri di una famiglia. Questi insegnamenti hanno costituito la mia ricchezza e saranno le fondamenta del mio progetto. Ringrazio, poi, le tante persone che hanno creduto in me, in noi e che non si sono mai sottratte alle nostre richieste di collaborazione». 

«Voglio dedicare questo momento a quelle persone che non ci sono in più. In particolare mio padre, mio zio e mio fratello, che hanno contribuito a crescermi nel migliore dei modi, così come fatto anche da cari amici che hanno percorso insieme a me questa strada. Un pensiero particolare va anche a mia madre, mia moglie, mio fratello e i miei figli, che mi sono stati vicini nei momenti complicati. Sono partito dalla famiglia perché ritengo che, anche in quest’ambito, sarà la cosa più importante che vorremo portare dentro di noi per continuare la nostra avventura. Non posso non citare i miei compagni di viaggio che faranno parte della mia squadra: persone che non si tirano indietro mai, capaci di prendersi responsabilità in ciò che fanno. Un ringraziamento a Flavia Antonacci e un benvenuto alla nuova responsabile regionale del calcio femminile, Laura Tinari. Un pensiero, infine, a voi presidenti e dirigenti che non avete mai mancato un appuntamento o una riunione, esprimendo le vostre idee e opinioni. Il programma che porteremo avanti deriva dal confronto che abbiamo avuto con le società. Il primo impegno, e anche quello più difficile, sarà il riavvio dei campionati. È da lì che partirà il nostro percorso, poiché riteniamo che il nostro movimento deve ripartire».