Serie D, a cosa servono i Play-off? Solo 3 domande di ripescaggio su 18

06.07.2019 14:00 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Serie D, a cosa servono i Play-off? Solo 3 domande di ripescaggio su 18

Torna di moda la domanda del decennio in Serie D: ma a cosa servono davvero i play-off? Anche quest'anno le graduatorie finali hanno espresso diciotto candidate ai ripescaggi in Serie C, nove formanti la griglia delle vincenti dei play-off e nove formanti la griglia delle perdenti dei play-off.

Ed alla fine? Alla fine è successo quello che in molti si aspettavano: delle vincenti ha presentato domanda di ripescaggio in Serie C solo l'Audace Cerignola e Modena, mentre delle delle perdenti lo ha fatto solo la Reggiana (o Reggio Audace se preferite). Tre su diciotto aventi diritto la dice lunga sull'utilità dei play-off di Serie D.

Da anni, quasi dieci ormai, invitiamo la Lega Nazionale Dilettanti a rivedere il format della Serie D. Sono davvero troppe 162 squadre per un torneo dilettantistico. Peraltro 162 è un numero quasi mai rispettato viste le corpose iscrizioni in soprannumero che puntualmente si verificano. Una società si deve sobbarcare così tante spese durante la stagione, e poi a fine campionato, in caso di playoff, ulteriori costi per partecipare alla post season. E se si dovessero vincere i play-off? E lì viene il bello. Presentare domanda di ripescaggio ha costi notevoli per un club, spesso espressione di piccole città come in Serie D. Ecco spiegato perchè in molte rinunciano a priori. Non sarebbe allora più giusto ridisegnare il format? Il nostro suggerimento non è mai mutato nel tempo. Sette gironi da sedici squadre, con il totale dei club che scende così a centododici, ritorno della fase nazionale dei play-off ma dandogli valore e quindi con la vincitrice che viene promossa direttamente in Serie C ed, infine, promozione diretta in Serie C anche per la vincitri della Coppa Italia di Serie D (altro trofeo che lascia il tempo che trova così come è oggi). Questo sarebbe il modo migliore per contribuire alla salvezza dell'intero movimento che, così come è, non è più sostenibile.

Questa la graduatoria dei ripescaggi della stagione di Serie D 2018-2019

Graduatoria Ripescaggi in Serie C squadre vincenti play-off
1) Matelica 2.60 (2.10+0.50 bonus vittoria Coppa Italia di Serie D)
2) Audace Cerignola 2.20
3) Lanusei 2.18
4) Modena 2.14
5) Pro Sesto 2.02
6) Turris 1.97
6) Ponsacco 1.92
7) Campodarsego 1.76
8) Inveruno 1.58

Graduatoria Ripescaggi in Serie C squadre perdenti play-off
1) Mantova 2.44
2) Taranto 2.08
3) Adriese 2
4) Reggiana 1.94
5) Latte Dolce 1.86
6) Gavorrano 1.68
7) Recanatese 1.65
8) Ligorna 1.58
9) Marsala 1.55