Bari, Mignani: «Col Cosenza prova di carattere. Bravi a gestire le difficoltà»

10.09.2022 20:15 di Francesco Vigliotti   vedi letture
Bari, Mignani: «Col Cosenza prova di carattere. Bravi a gestire le difficoltà»

Vittoria sofferta e di misura quella di oggi del Bari che ha superato il Cosenza in trasferta. Un match non facile che i biancorossi hanno comunque meritato.

Queste le parole di Michele Mignani nel post gara: «Un allenatore vorrebbe sempre avere il pensiero che togli uno, metti un altro ed il risultato non cambia. Io devo tenere tutti sulla corda e cercare di fare capire ai ragazzi che non esistono titolari e riserve. Ho venticinque calciatori di movimento, tre portieri, e tutti sono su livelli alti. Se loro capiscono che ci sarà spazio per tutti diventerà una risorsa fondamentale. La cosa più bella per un allenatore è vedere che i giocatori che entrano negli ultimi minuti hanno un atteggiamento giusto, di sacrificio per la squadra. Oggi dobbiamo essere contenti, non è facile giocare qui, a queste temperature. Il primo tempo è stato equilibrato, al di là degli episodi. La squadra è stata compatta, si è difesa con ordine e siamo ripartiti bene. La squadra poi ha gestito bene la palla, sbagliando e forzando meno. Noi volevamo fare il secondo gol, ma abbiamo avuto la possibilutà di tenere la palla. Rigore? Può succedere di sbagliare il rigore, sono stati bravi i miei a lasciarsi alle spalle l'errore. La squadra è stata padrona del campo, anche chi è entrato ha fatto bene. So bene che stiamo entrando in punta di piedi in questa B, questi punti ci danno entusiasmo ma la prossima, che sarà difficile. Vincere è sempre una piccola impresa. Folorunsho? Michael oggi ha giocato bene in fase difensiva. Ha commesso un paio di ingenuità, sta lavorando. Ha margini di crescita, deve migliorare per essere un centrocampista completo. Cheddira? Ha preso sicurezza, sta bene, ha qualche spazio in più. Lui è predisposto a crescere, lavora sui suoi difetti. Siamo contenti di aver puntato su di lui».