Calcio Catania: il club ritorna a sperare dopo la decisione del tribunale

Concessi altri 5 giorni per permettere agli etnei di perfezionare il piano anti-fallimento, prosegue la corsa contro il tempo
28.05.2020 23:53 di Chiara Greco   Vedi letture
Calcio Catania
Calcio Catania

Finalmente un sospiro per il Calcio Catania, che in seguito alla decisione del tribunale,guadagna altro tempo per organizzare meglio il piano di salvataggio così da evitare il fallimento tanto temuto.  Il tribunale ha infatti concesso a Finaria ulteriori 5 giorni per poter presentare un piano industriale mirato al rilancio del club, che può tradursi nell’offerta della S.i.g.i o in una ricapitalizzazione (chiedendo quindi anche un prestito ponte per pagare gli stipendi).
Altra novità in campo societario,quella che riguarda la decisione assunta dal collegio, che dopo essersi riunito, ha riconosciuto l’assenza di legami tra l’ormai ex Ad DiNatale e Meridi.
Non resta quindi che attendere la decisione ufficiale, che potrà scacciare via il tormento del fallimento che affligge l’intera città e i suoi tifosi, o confermare l’incubo, da cui nel caso si dovrà provare a uscire immediatamente pensando a un piano di ripartenza.

Sono stati nominati contestualmente alla decisione sopra elencata, i nuovi commissari giudiziali per assicurare la legalità gestoria, nelle persone di Letizia Guzzardi (commercialista etnea) e Antonio Rossi (avvocato e docente di diritto presso l'università di Bologna)  senza annullare però il Cda rossoazzurro, già privo di due dei componenti, DiNatale (ex AD) e Ignazio Scuderi (vicepresidente), cui hanno presentato nei giorni scorsi le loro dimissioni: rimane in carica invece il presidente e liquidatore Gianluca Astorina. Grande atto di fiducia da parte del tribunale nei confronti della società e di Finaria che dovrà adesso ricambiare, soddisfacendo i requisiti richiesti; dovrebbe quindi ritenersi ad oggi sospesa la questione sull'istanza fallimentare, il cui verdetto era  previsto per il 9 giugno.