Catania, mister Baldini: «Abbiamo lasciato a casa qualche acciaccato»

15.09.2021 07:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Catania, mister Baldini: «Abbiamo lasciato a casa qualche acciaccato»

Vigilia di Catanzaro-Catania. Voglia di riscatto nelle parole di mister Francesco Baldini dopo la sconfitta di Pagani:

“Ho visto tutti i dati possibili e rivisto la partita di Pagani, io più volte ed una i ragazzi. Rimane la sensazione di avere fatto una buona prestazione, naturalmente conta il risultato ed è stato negativo, quindi abbiamo tanto da lavorare. Si presenta subito l’occasione di rigiocare e nel calcio fa sempre bene. Abbiamo lasciato a casa qualche acciaccato. Mi riferisco a Russotto che non ha nulla di che ma deve recuperare, Russini ha un fastidio al ginocchio da curare, Calapai è un pò influenzato, Provenzano accusa un fastidio all’adduttore, anche Maldonado deve recuperare. Avremo la possibilità di vedere in campo i nostri ragazzi un pò più giovani e Piccolo, che ha bisogno di mettere minutaggio sulle gambe e partirà titolare, deve riacquisire la migliore condizione dopo l’infortunio. Purtroppo si era già fermato nel ritiro, poi ha avuto una ricaduta dopo la partita di Vibo”

“C’è voglia di riscatto sul piano del risultato, ripeto, dopo avere perso a Pagani tirando numerose volte in porta con il loro portiere bravo in tante circostanze. I numeri dicono che la prestazione è stata fatta. C’è grandissimo rammarico per aver perso una gara che non meritavamo di perdere ma anche voglia di riscattarci sia a Catanzaro che contro il Bari. Dobbiamo mettere in campo la cattiveria agonistica giusta da qui fino alla fine. Non siamo la squadra più forte del campionato, dobbiamo meritarci i punti lottando in campo. Ci saranno cambiamenti in tutti i reparti. In porta giocherà Sala, cambierò qualcosa in difesa, serve minutaggio ad Albertini e Zanchi, avrò la possibilità di vedere all’opera Ropolo, arrivato da qualche settimana. Ci saranno dei cambi anche a centrocampo e in avanti. Greco? E’ un ragazzo che conosco molto bene, mi farà molto piacere vedere in campo sia lui che Cataldi, avendoli avuto nell’Under 17 della Roma. Greco è cresciuto e partirà dall’inizio sicuramente”

“Ci manca un pò di cinismo, dobbiamo buttare dentro questa palla in tutti i modi e lavorando meglio in fase di non possesso. Non cerco scusanti ma abbiamo fatto poche partite anche in ritiro. Dobbiamo avere la voglia costante di crescere in tutte le fasi. Il Catanzaro? Ha una squadra attrezzata per vincere il campionato, un allenatore molto bravo che è già al secondo anno sulla panchina giallorossa con una formazione che, dunque, ha assimilato i concetti. In tanti sono rimasti a Catanzaro, tanti altri nuovi giocatori di alto livello sono arrivati. Sarà un bel test per i nostri ragazzi”.