Matelica, Zigrossi: «Il Carpi gioca molto bene palla a terra. Sarà difficilissa e su Pochesci...»

07.04.2021 23:15 di Maria Lopez   Vedi letture
Foto di © Gianmaria Matteucci
Foto di © Gianmaria Matteucci

Sabato all’Helvia Recina contro la Sambenedettese è arrivata una bella e affatto scontata vittoria per il Matelica di mister Colavitto, che hanno subito riscattato il passo falso di Gubbio, tornando a conquistare i tre punti contro una formazione di assoluto livello. Uno dei protagonisti è stato senz’altro il difensore centrale Valerio Zigrossi.

Quanto è stato importante ritrovare subito i tre punti?

Grazie al lavoro quotidiano, all’affiatamento del gruppo e al rispetto dei ruoli stiamo cercando di guadagnarci tutti insieme qualcosa di bello e importante. La classifica rispecchia quanto fatto fino ad oggi. Siamo vicini ad un traguardo che potrebbe essere storico per questa società e non vogliamo farci sfuggire questa grande opportunità.

Quattro gare alla fine: bilancio personale e di squadra fino ad ora?

A livello personale penso di poter dare ancora di più. Per questo ad ogni allenamento cerco di migliorare. Il mio affiatamento con la squadra sta crescendo partita dopo partita e le ultime prestazioni ne sono una dimostrazione. A livello di squadra, da gennaio in poi abbiamo consolidato e migliorato una posizione già buona.  Sappiamo di dover ancora spingere al massimo per un altro mese, speriamo anche di più. In queste quattro gare dobbiamo incamerare più punti possibili, cercando di raggiungere al più presto la qualificazione matematica ai play-off, sperando poi di riuscire a giocarceli in casa.

Il primo avversario sarà un osso duro, il Carpi di mister Pochesci

Domenica sarà una partita difficilissima. Conosco mister Pochesci, con cui ho condiviso parte dell’ esperienza a Bisceglie, e lo stimo molto per la carica emotiva che riesce a trasmettere. Il Carpi viene da un risultato altisonante, gioca molto bene palla a terra ed è alla ricerca dei punti necessari per la salvezza. Noi vogliamo continuare a correre verso i nostri obiettivi. Andremo lì con la giusta concentrazione, pronti a giocarci apertamente la gara come abbiamo fatto contro qualsiasi avversario.