Fossano, l'allenatore Viassi: "Avevamo mille problemi..."

09.12.2019 12:26 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Fossano, l'allenatore Viassi: "Avevamo mille problemi..."

Quinto risultato utile consecutivo per la prima squadra di Fabrizio Viassi che torna dalla trasferta in casa della capolista Sanremese con un altro punto preziosissimo e pesantissimo.

La classifica dice secondo posto insieme alle nobili Prato e Lucchese, a una sola lunghezza proprio dai matuziani di Ascoli: l'uno ad uno di Sanremo - il secondo consecutivo dopo quello di mercoledì a Casale - assume ancora più valore considerando le difficoltà con cui i blues sono scesi in campo.

«Avevamo mille problemi dopo il recupero a Casale - spiega Fabrizio Viassi - con Jack Galvagno squalificato, Mitta ormai lasciato libero e Cristini che ha provato ma è dovuto uscire subito. Ha esordito Lanfranco dal primo minuto, poi è entrato anche Bertoglio: è stata una partita di sacrificio, con Romani schierato come falso nueve. Abbiamo fatto l'ennesima impresa, raggiungendo il quinto risultato utile consecutivo con undici punti nelle ultime partite: non male per una neopromossa, che tra l'altro molti, compreso l'allenatore della Sanremese, davano per spacciata in estate. Se una corazzata come loro non è riuscita a vincere non è solo questione di nostra fortuna, forse dovrebbero fare mea culpa...».

Proprio Romani, schierato nell'inedito ruolo con ai lati l'esordiente Lanfranco e Sangare, ha firmato il momentaneo vantaggio del Fossano. Gol di pregevole fattura, nato da un'azione non casuale ma provata. Il numero 10 e Sangare dialogano bene, bravo l'esterno classe '98 a mettere davanti al portiere il capitano, bravissimo a sua volta a spostarsi il pallone eludendo l'intervento di un avversario e infilando Caruso. «In otto giorni abbiamo vinto contro il Ghivizzano dopo essere stati sotto 2-0, poi un gran pari a Casale e stessa cosa oggi con la Sanremese, pur con tante problematiche: dico bravi ai ragazzi, continuiamo a stupire e stiamo facendo qualcosa di importante», ha concluso un Viassi decisamente soddisfatto.