Il Cerignola batte 2-1 in rimonta il Gravina

16.05.2021 22:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttocalciopuglia
Il Cerignola batte 2-1 in rimonta il Gravina

Il Cerignola batte, in rimonta per 2 a 1, grazie ad un rigore il Gravina, che deve così fermare per il momento la sua rincorsa alla salvezza diretta, che ora si fa molto più complicata.

La prima frazione vede più propositivi i padroni di casa, che sin dai primi minuti prendono in mano il pallino del gioco con la difesa ospite che ribatte colpo su colpo. Al 11esimo Manzo gira di testa un bel traversone che però non centra lo specchio della porta. Risponde prontamente il Gravina con Toskic che si vede ribattere un bel tiro al volo da appena fuori area. Al 23esimo il Cerignola vicinissimo al gol, con Achik che chiude una veloce azione di contropiede triblando il proprio avversario ma poi alza troppo la mira e la palla si perde appena alta sulla traversa. Al 27esimo ancora i padroni di casa pericolosissimi con Malcore che entra in area dalla sinistra, scarta un paio di avversari ma poi sulla conclusione trova l'opposizione del portiere Martellone. Si chiude cosi il primo tempo sullo 0 a 0 con gli ofantini che meritavano sicuramente di più.

Si riparte e dopo neanche tre giri di lancette il Gravina passa in vantaggio, grazie ad un'autorete di Manzo che cercava di contrastare Abayian pronto a colpire. Il Cerignola ci mette una decina di minuti per riorganizzarsi e a rispondere, sempre con Malcore che dalla sinistra sfonda mettendo una palla velenosa al centro ma la difesa gravinese libera con un certo affanno. La pressione dei padroni di casa viene premiata al 68esimo quando Allegrini sfrutta al meglio un traversone di Loiodice e di testa mette alle spalle dell'incolpevole Martellone. Sei minuti dopo il Cerignola ha l'occasione di passare in vantaggio con Malcore, che prima si guadagna un rigore ma poi lo sciupa calciando alto. Non passano neanche sessanta secondi e l'arbitro assegna un secondo penalty agli ofantini, per un presunto fallo di mano in area murgiana, Malcore questa volta non sbaglia portando cosi la sua squadra in vantaggio. Ora il Gravina si riversa in avanti alla ricerca del pareggio che non arriva, rischiando anche di subire la terza marcatura, dopo cinque minuti di recupero l'arbitro chiude la contesa tra le contestazioni dei gravinesi.