Luparense, mister Zanini: «Si vuole caricare un certo tipo di responsabilità su di noi»

08.12.2021 00:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Luparense, mister Zanini: «Si vuole caricare un certo tipo di responsabilità su di noi»

Finalmente è arrivato il momento tanto atteso. Avversario di turno dei Lupi nel derby valido per la tredicesima giornata di Campionato è infatti il Campodarsego di Mister Masitto, tornato sulla panchina biancorossa dopo l’esperienza della stagione 2016/2017. Appena venti chilometri separano le due cittadine padovane, cugine ma al centro di una più che comprensibile rivalità sportiva. Da una parte i record imbattibili del futsal ed una prodigiosa scalata dalla prima categoria alla serie D, dall’ altra un sodalizio arrivato addirittura fino alla serie C, salvo poi fare marcia indietro. Un “duello” iniziato già da diversi giorni negli studi televisivi, dove i due Presidenti si sono a più riprese vicendevolmente stuzzicati.

La narrazione giornalistica, tende a creare una contrapposizione tra l’ ambiziosa e forte Luparense ed il Campodarsego dei giovani, partito a fari spenti. Tra la big del Campionato ed una squadra ricostruita dalle fondamenta. Se da un lato occorre convenire sul fatto che la rosa biancorossa ha un’età media piuttosto bassa (la terza più giovane del girone), dall’altro non sfugge che i giovani guidati da Mister Masitto sono di assoluto valore, provenienti da vivai molto blasonati ed affiancati da giocatori di grande esperienza e spessore. Si pensi per esempio a Colombi (tanta serie C e tanti gol per lui), Addiego Mobilio (anche lui con tanta esperienza in C ed in D), Oneto (in C con Sant’Arcangelo e Sudtirol), Buratto (quasi 200 presenze tra i “pro” con Pordenone e Lucchese) e Lukanovic (in B con il Novara). Senza dimenticare gli agguerriti ex di turno Gentile e Giacomazzi. Ce n’è a sufficienza per parlare di match molto insidioso per i ragazzi di Mister Zanini. Attualmente il Campodarsego si trova in quinta posizione con 21 punti, a sole 3 lunghezze dalla Luparense, che dovrà prestare parecchia attenzione anche all’ ottimo ruolino di marcia in trasferta dei ragazzi di Mister Masitto.

L’ INTERVISTA

In vista del match di domani, proponiamo di seguito l’intervista a Mister Nicola Zanini:

Mister, dopo la vittoria con il San Martino Speme arriva subito un derby molto sentito. Come sono andati questi due giorni scarsi di approccio al match e come sta più in generale la squadra?

La squadra sta bene, in effetti si sta sempre meglio dopo una vittoria, anche se abbiamo avuto poco tempo per preparare la partita. Come tutti i derby, sarà un match molto impegnativo contro un’ottima squadra che in questo momento corre tanto e gode di ottima salute. Diciamo che si affrontano due squadre che attraversano un buon momento.

In questi giorni si tende a contrapporre una Luparense forte ed ambiziosa, tra le favorite del Campionato, al Campodarsego dei giovani. È una ricostruzione che ti trova concorde?

Beh, questo fa parte un pò del gioco. Si vede che si vuole un pò caricare un certo tipo di responsabilità su di noi. Ma questo genere di ricostruzione giornalistica, ci poteva forse stare per la nostra avversaria di domenica scorsa. Il Campodarsego ha certamente una formazione giovane, ma si tratta di ragazzi molto interessanti e già esperti. Ci sono poi una serie di elementi di assoluto valore con tante presenze in serie C ed in serie D. Un giusto mix di gioventù ed esperienza dunque.

Colpisce anche il ruolino di marcia in trasferta. Ben 4 vittorie ottenute lontano dalle mura amiche rappresentano indubbiamente un’ insidia in più.

Si tratta in effetti di una squadra coraggiosa, di talento, che gioca sempre per vincere. In casa il loro campo è un pò più piccolo e le squadre avversarie giocano più raccolte. Ma abbiamo le spalle larghe ed anche questa volta la partita la vogliamo fare noi, sentiamo la responsabilità di dover fare particolarmente bene nel derby.

A San Martino Buon Albergo avevi in panchina tanti giovani, con diversi 2003. Per squalifiche, qualche acciacco o altre circostanze la coperta non è sembrata lunghissima. Conti di avere più possibilità di scelta prossimamente?

Per il momento domani rientrerà Boscolo dalla squalifica ed è già qualcosa di positivo. Per il resto ho massima fiducia nella società, con la quale il confronto è continuo e proficuo. Qualche innesto sicuramente ci sarà, ma per ora va benissimo così.

Un’ ultima considerazione sul meteo previsto per domani. Sono previsti 2 gradi e pioggia abbondante. Se sugli spalti si attende spettacolo con il pubblico delle grandi occasioni, lo spettacolo in questo modo potrebbe invece risentirne sul campo.

In effetti con un meteo come quello in previsione, si potrebbe perdere qualcosa dal punto di vista tecnico. Ma ne guadagnerebbe la parte legata alla fisicità. Siamo pronti ad entrambe le situazioni, fa parte anche questo del gioco. Sono cose che non dipendono da noi e non dobbiamo lamentarci troppo.