Nzè processa la difesa: «Caldiero Terme, così non va. Siamo più forti...»

14.10.2021 11:00 di Maria Lopez   vedi letture
Fonte: L'Arena
Foto di © L'Arena
Foto di © L'Arena

Parola alla difesa. Il Caldiero Terme dopo nove risultati utili consecutivi, ultima sconfitta lo scorso 19 maggio al Berti contro l’Union Feltre, riassapora a Levico l’amaro sapore della sconfitta.

Netta nel punteggio: una gara che il Caldiero sembrava avere in pugno ma che si è lasciato inopinatamente sfuggire di mano. Ad analizzare il rovescio di Levico ci pensa Marcus Nzè. Il centrale difensivo ha le idee chiare su quanto successo. «Abbiamo commesso tanti errori individuali e la somma di tutti quegli errori ci ha portato alla sconfitta. L’aspetto positivo è che sono tutti errori dei singoli, sul terzo gol l’errore, ad esempio, è mio. Dobbiamo evitarli». Il Levico sembrava più aggressivo, spesso vi ha preso d’infilata e dietro avete dovuto giocare sovente uno contro uno. «Sì, è vero, ma una squadra come la nostra che vuole fare un buon campionato cercando di migliorare quello dello scorso anno deve accettare situazioni come questa. Giocare in difesa uno contro uno può essere un rischio ma va accettato».

E dire che eravate ancora una volta in vantaggio... «Siamo più forti di loro, non ci sono dubbi. Però se commetti una serie di errori come abbiamo fatto noi domenica puoi perdere da chiunque».

Difesa sotto processo?

«Penso che noi difensori, mi riferisco a me, Rossi, Baschirotto e Braga, mettiamoci pure il centrocampista che gioca davanti alla difesa, se noi evitiamo gli errori non perdiamo. Perchè magari non sfruttiamo tutte le occasioni che creiamo ma quattro-cinque palle gol a partita le abbiamo sempre e un gol lo facciamo. Perchè davanti noi abbiamo una grandissima qualità. Dunque dobbiamo concentrarci a non prenderne evitando errori stupidi come quelli fatti a Levico». E ora il derby col San Martino... «È il bello del calcio. Dopo una sconfitta hai subito la possibilità di riscattarti».