UFFICIALE: Deruta, via Cocciari. Panchina a Schenardi, torna l'ex presidente Antonini

05.04.2011 16:00 di Giovanni Pisano  articolo letto 1321 volte
Fonte: Il Giornale dell'Umbria
UFFICIALE: Deruta, via Cocciari. Panchina a Schenardi, torna l'ex presidente Antonini

Rewind. Riportate indietro il nastro a tre settimane fa esatte, all’indomani del ko interno del Deruta contro la Sestese e delle dimissioni del direttore sportivo Domenico Sfrappa. Quel lunedì 14 marzo sembrava tutto fatto: esonerato il tecnico Massimo Cocciari, richiamato al suo posto Marco Schenardi, con il ritorno in società dell’ex presidente Alessandro Antonini. Poi il martedì mattina Schenardi disse: “Scusate, ma non me la sento” e in casa biancazzurra si andò avanti come se nulla fosse successo. A seguire la vittoria ad Orvieto, il pari interno con la Pontevecchio e il ko di domenica scorsa ad Arezzo. Poi ieri sera ecco il più classico dei “déjà vu”. Marco Schenardi torna a guidare il Deruta con Davio Mattoni promosso dalla Juniores come vice. Esonerato Massimo Cocciari e, insieme a lui, lascia anche il preparatore atletico Francesco Gabrielli. Torna poi in società anche l’ex presidente Alessandro Antonini.

 “Una decisione che abbiamo preso - spiega il presidente Marcello Pastorelli - nel tentativo di dare uno scossone. Schenardi non poteva dirci di no un’altra volta”.

“In effetti - ribatte Schenardi - stavolta le condizioni sono diverse rispetto a tre settimane fa. Innanzitutto sono più sereno e ho risolto alcune questioni personali che non mi avrebbero permesso di essere presente come
avrei voluto. Domani (oggi, ndr) farò il primo allenamento? Sì, da domani (oggi, ndr) tornerò ad imbarcarmi in quest’avventura convinto di poter dare una mano al Deruta a centrare la salvezza”.

A comunicare la notizia dell’esonero a Cocciari è stato il direttore generale Doriano Aglini:
“E’ stata una decisione molto sofferta, soprattutto per me, perché Cocciari ha fatto un grandissimo lavoro. Purtroppo ha dovuto fare i conti con una serie incredibile di infortuni che ha riguardato soprattutto i pezzi migliori (Majella e Ciotti su tutti, ndr). Anche domenica siamo andati ad Arezzo senza cinque titolari. Così è dura. Voglio ringraziarlo a nome della società per quello che ha fatto. Adesso speriamo che il ritorno di Schenardi serva a dare quello scossone per evitare gli ultimi due posti e lottarci la salvezza ai playout”.

Chiusura con Antonini che ritorna dopo aver vinto da presidente l’Eccellenza nel 2008 con Schenardi in panchina:
“Ho seguito le ultime tre gare del Deruta, ai miei amici dirigenti non potevo non dare una mano e anche Schenardi ha accettato di tornare. Adesso rimbocchiamoci le maniche per provare a centrare questa salvezza, pur sapendo che sarà un’impresa molto difficile”.