Poggibonsi, Calderini: «Chi starà meglio potrà ambire alla vittoria del campionato»

Eccellenza Toscana
07.04.2021 16:45 di Maria Lopez   Vedi letture
Poggibonsi, Calderini: «Chi starà meglio potrà ambire alla vittoria del campionato»

In casa Poggibonsi a fare il punto della situazione per i giallorossi è il tecnico Stefano Calderini. L'allenatore parla del presente e del futuro del campionato di Eccellenza ormai prossimo alla ripartenza.

Queste le parole del trainer: «La società ha pianificato la ripartenza in maniera impeccabile. In attesa dell'inizio del campionato ci sottoponiamo ad un tampone ogni settimana. I locali dello stadio sono stati poi riconvertiti per evitare sovraffollamenti e contatti prolungati. L'organizzazione è di un'altra categoria. Ciò ci permette di pensare soltanto al campo, dove lavoriamo dal 20 marzo con intensità e meticolosità. Sul mercato ci siamo mossi bene e con tempestività. Il processo di integrazione dei nuovi acquisti è a buon punto. Alcuni già si conoscevano tra di loro; qualcun altro, che ho consigliato personalmente ai nostri dirigenti, sa già cosa chiedo, pur essendo approdato in un ambiente diverso. Pacini è un portiere molto importante. Davanti poi abbiamo preso dei calciatori forti come Bianchi e Motti. Non avevo mai visto invece Gabrielli, che si è rivelato una nota molto positiva. È una pedina fisica e dinamica: caratteristiche che mancavano al nostro centrocampo. L’organico ad ogni modo vantava già un’ottima base di partenza. Più che un campionato sarà un torneo, nel quale dovremo essere mentalmente attivi, cercando di eseguire fin da subito le cose in maniera ottimale. Cinque mesi di inattività ovviamente peseranno sia per noi che per gli altri. Le squadre non avranno una tenuta fisica lineare nell'arco dei 90 minuti. I cinque cambi saranno dunque determinanti. Come obiettivo dobbiamo cercare di fare il meglio possibile, vale a dire entrare nelle prime quattro posizioni, centrando così gli spareggi. Chi starà meglio, a maggior ragione quando andremo verso il caldo, potrà ambire alla vittoria finale. Poter usufruire del fattore campo a favore sarà un altro aspetto significativo. Non vogliamo fare proclami perché nel calcio non portano a nulla e nel nostro girone sono presenti almeno 4-5 squadre attrezzate. Pensiamo a noi stessi. Cerchiamo di seminare bene per poi raccogliere quanto ci saremo meritati».