«Situazione ingestibile e rischiosa. Stop al campionato, pensiamo al prossimo»

Eccellenza Lombardia
05.01.2021 16:15 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Fonte: Brescia Oggi
«Situazione ingestibile e rischiosa. Stop al campionato, pensiamo al prossimo»
© foto di NotiziarioCalcio.com

Il nuovo anno si apre nell’incertezza anche per il 3Team: il covid-19 ha messo a dura prova la resilienza della società, che può vantare un nutrito settore giovanile e si impegna sin dalla sua nascita a coltivare il calcio femminile dalle basi.

Molte giovanissime, però, si sono ritirate. «I genitori avevano paura - spiega il direttore generale del 3Team, Francesco Sardi De Letto -, alcuni volevano la restituzione della quota.Èuna situazione ingestibile per tante società, che vedono gli sponsor ritirarsi e le risorse disponibili in cassa diminuire sempre più. Mi chiedo se non sarebbe più ragionevole tirare una riga sopra quest’anno e riprendere la prossima stagione, magari anticipandola un po’».

Il campionato di Eccellenza, cui la prima squadra del 3Team partecipa, è regolato a livello regionale e questo pone ulteriori problemi. «Considerata la situazione, l’organico della LND Lombardia si è dimesso in massa - prosegue Sardi De Letto - e questo ha determinato un vuoto di potere. Ora bisogna ricominciare da capo: per i prossimi giorni attendiamo la nomina del nuovo presidente. Finché non viene definito è chiaro che non possono essere assunte decisioni sulla ripartenza, quindi siamo bloccati».

Un ostacolo anche per il mercato invernale: «I nuovi acquisti che avevamo in programma non possono tesserarsi - precisa il direttore generale -. Alcune giocatrici provengono da altre regioni: come possono dirci di sì non sapendo se in Lombardia si giocherà?».

Il 3Team aveva iniziato il campionato il 27 settembre: in totale è riuscito a disputare tre partite, prima che il calcio dilettanti venisse bloccato. Questo in Lombardia, mentre «in Veneto sono state giocate quasi tutte le sfide del girone di andata - dice Sardi De Letto -. Per quanto ci riguarda, con i recuperi siamo messe male. Le squadre del girone sono sedici, tutte ferme alla terza giornata di andata: si rischia di non trovare date per le partite, che non possiamo programmare durante la settimana visto che diverse ragazze hanno impegni di lavoro».

Nell’attesa il 3Team ha continuato ad allenarsi, ingegnandosi a trovare modalità «smart» e a cercare campi per incontrarsi, pur a distanza. Ma nemmeno in questo caso tutto è filato liscio. «Le norme nei centri sportivi non erano chiare - racconta Sardi De Letto - c’è chi ci voleva fare allenare, ma senza mettere a disposizione le docce, chi non era sicuro, chi voleva chiudere a prescindere per non avere problemi».Una situazione stressante che ancora non si sblocca. «Purtroppo il tempo passa e non ci sono ancora indicazioni», conclude Sardi De Letto.