Vigor Carpaneto, completato lo staff per la stagione 2020-2021

Eccellenza Emilia Romagna
16.09.2020 23:00 di Ermanno Marino   Vedi letture
Vigor Carpaneto, completato lo staff per la stagione 2020-2021

Quattro figure tra parte tecnica e medica e due figure organizzative di riferimento. Sono questi i numeri del nuovo staff della Vigor Carpaneto, formazione piacentina al via del prossimo campionato di Eccellenza. La società biancazzurra ufficializza i più stretti collaboratori del tecnico Francesco Cristiani, al suo primo anno sulla panchina della Vigor.

A curare la parte atletica oltre a essere il vice allenatore sarà Emilio Manzini, già in biancazzurro nella scorsa stagione nei quadri della Juniores. Stesso salto in avanti per il preparatore dei portieri Gian Paolo Gazzola, che avrà dunque il compito di allenare al meglio gli estremi difensori della prima squadra della Vigor. Proviene dal Nibbiano Valtidone, invece, il fisioterapista Davide Garilli. Conferma, infine, per i due team manager Renato Grella (al secondo anno alla Vigor) e Corrado Bottarelli (in biancazzurro dalla stagione 2013-2014).

In primis, a fare il punto della situazione sul lavoro e sull’alchimia di staff è il tecnico Francesco Cristiani. “Considerati l’intensità dei carichi e il fatto di essere un cantiere aperto visto la rosa da completare – afferma l’allenatore modenese del Carpaneto – il bilancio di questo primo mese è soddisfacente. La Vigor inizia a rispondere da squadra e non solo nei singoli, posso ritenermi soddisfatto sia per gli allenamenti congiunti sia soprattutto nella risposta quotidiana offerta dai giocatori. Rende soddisfazione anche vedere come lavora lo staff: con il preparatore atletico Emilio Manzini e con il preparatore dei portieri Gian Paolo Gazzola si è creato un feeling importante: con grande professionalità e qualità stanno svolgendo un ottimo lavoro, ognuno nel proprio settore. Inoltre, abbiamo la fortuna di avere un fisioterapista (Davide Garilli) veramente bravo: oltre alle conoscenze è molto attento a leggere le particolarità dell’infortunio e dell’eventuale affaticamento. Così riusciamo ad affrontare giornalmente con molta positività il discorso sulla gestione dei singoli. Ringrazio tutti per come stanno lavorando e credo che avere uno staff che collabora e incastra il proprio lavoro per la crescita della squadra sia un fattore di grande prospettiva per noi”.