Jesina, battere il Chieti per onorare la maglia

07.05.2016 23:00 di Gennaro De Stefano   Vedi letture
Jesina, battere il Chieti per onorare la maglia
© foto di NotiziarioCalcio.com

Ultima partita di campionato per la Jesina che si è aggiudicata il premio dei Giovani di Valore della Serie D. Una prova impegnativa, quella di Chieti, per i ragazzi leoncelli che ci tengono particolarmente a fare bella figura.
 
Ultima sfida della stagione  per la Jesina Calcio di mister Yuri Bugari, ospite del Chieti. La Jesina vuole salutare la stagione con una vittoria, ripetendo le ultime buonissime prestazioni in trasferta. “Battiamo il Chieti punto e basta, questa maglia va onorata fino in fondo”, è questo il grido dei leoncelli, molto carichi alla vigilia del match.
 
Ultima prova in maglia leoncella per capitan Strappini che saluta così il proprio pubblico, con un mix forte di sensazioni, emozioni, esperienze e ricordi: “Concludere la propria avventura con la Jesina significa lasciare un pezzo della mia vita. Ringrazio tutta la gente di questa piazza, che tra l’altro domenica scorsa contro l’Avezzano si è anche beccata parecchia pioggia. E’ stato per me un piacere e un onore rappresentare questa maglia”.
 
“Una stagione più che positiva”, commenta alla vigilia del match contro il Chieti il nostro team manager Gilberto Focanti. “Ci siamo salvati matematicamente con 5 giornate di anticipo, e questo è il frutto del lavoro straordinario fatto durante la stagione da società, staff e giocatori. Un campionato in cui abbiamo fatto molto bene in casa, meno bene in trasferta, anche se nell’ultima parte di stagione abbiamo raccolto buoni risultati e ottime prestazioni anche lontano dal Carotti”.
 
Gilberto Focanti prosegue dando un giudizio alla stagione biancorossa che sta per concludersi: “Il mio giudizio è un 8 in pagella, sia a livello di classifica sia a livello di crescita dei giovani. Abbiamo fatto debuttare tanti ragazzi del vivaio e siamo riusciti a portare a casa una bella vittoria come quella dei giovani di valore in serie D. Emblema della serietà e del grande lavoro fatto da mister Bugari, dai dirigenti e da tutto lo staff. La società, fantastica come sempre, si merita pienamente questo prestigioso traguardo. In linea generale, sono contento di questa annata. Il nostro avvio di campionato è stato altalenante, pian piano ci siamo ripresi e abbiamo sfoderato prestazioni convincenti. Talvolta abbiamo lasciato punti per strada, ma nel complesso non possiamo lamentarci perché, come detto, la nostra stagione è stata positiva. Siamo rimasti sempre nelle zone alte della classifica, tra le squadre di vertice. Solo per poco non siamo riusciti ad accedere ai play-off.
  Che dire, complimenti a tutti!”.
 
 
L’addetto stampa  Daniele Bartocci concorda pienamente con Gilberto Focanti: “Bella stagione, culminata con la vittoria nella classifica dei giovani di valore che porta risorse nelle casse societarie. Emblema del grande lavoro svolto dalla società, un premio ai meravigliosi colori biancorossi. Nella prossima stagione si dovrà ripartire da quello che di buono è stato fatto quest’anno”.

Il terzino “Pippo” Carnevali è dello stesso avviso: “Una stagione positiva, con belle vittorie e qualche punto lasciato per strada, vedi contro Recanatese e Olympia Agnonese. Sono molto contento di quello che ha fatto la squadra, siamo riusciti ad azzittire i critici, ovvero coloro che tutti gli anni ci danno per ‘spacciati” a inizio anno. Dal punto di vista personale penso di aver dato sempre il massimo e di aver fatto bene, a parte nelle ultime giornate in cui ho iniziato ad accusare un pizzico di fatica. D’altronde è normale dopo oltre 30 giornate di campionato. Dopo la vittoria di domenica scorsa contro l’Avezzano, vogliamo portare a casa altri tre punti e salutare al meglio la stagione. Siamo determinati. Questa maglia così prestigiosa va onorata sempre, nel migliore dei modi".