Legnano, Gianola: «Ho visto raramente poche persone come...»

27.11.2020 13:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: Niccolò Crespi - varesesport
Legnano, Gianola: «Ho visto raramente poche persone come...»

Il campionato di Serie D è fermo, si giocano i recuperi, al contrario del D.S del Legnano Vito Cera che nei giorni scorsi ha messo a punto il primo rinforzo lilla sul mercato invernale. Si tratta di Giorgio Gianola, utile per migliorare il reparto difensivo. Il milanese classe 1989 è pronto infatti a mettere a disposizione sia la sua prestanza fisica sia l’esperienza maturata in oltre dieci anni di calcio, quasi tutti a livello professionistico e con buonissimi risultati.

Quali sono le tue aspettative per questa stagione?
“Innanzitutto speriamo di finirla e di riprendere a giocare nell’equlibrio più totale tra le società. La squadra è forte, nonostante siamo un gruppo giovane, e abbiamo un obiettivo in testa che intendiamo realizzare qualora fosse possibile tornare in campo regolarmente. Voglio ringraziare il direttore Cera per avermi dato questa grande occasione e tutta la società tra cui il presidente Giovanni Munafó. Ho visto raramente poche persone come lui metterci passione e cuore in ogni cosa, è davvero il primo tifoso lilla e mi ha subito fatto capire cosa significa stare a Legnano, anche se sono appena arrivato”. 

Hai vestito tante maglie di importanti società. Che cosa porti al Legnano?
“Sicuramente tanta esperienza ed entusiasmo, ce la metterò tutta e spero di dare una mano alla squadra. Qui c’è molta passione e appena sono arrivato ho capito la storia che si respira a Legnano. Dovremo lavorare tanto, però, perché solo con il sacrificio si ottengono grandi risultati“. 

Sei pro o contro la ripresa del campionato, per ora fissata per domenica 6 dicembre?
“Una bella domanda, bisogna capire realmente che tipo di soluzione trovare per portare maggior equilibrio tra tutte le squadre e giocare quindi in modo regolare. Io ovviamente parlo da sportivo e mi piacerebbe davvero tanto tornare a giocare. Per noi calciatori ciò che è più importante è il test della domenica, sudare e lottare ogni partita. Speriamo questo triste periodo passi in fretta“. 

Che messaggio lanci ai tuoi nuovi tifosi?
“Posso solo dire che sono qui per dare il mio massimo contributo per il Legnano, so cosa vuol dire giocarci contro perché ho affrontato il Legnano diverse volte e ho sempre apprezzato l’entusiasmo della curva e del “Mari”. Speriamo di tornare presto ad abbracciarci allo stadio“.