Manconi bomber ritrovato: «L’Ambrosiana è guarita»

14.10.2021 08:00 di Maria Lopez   vedi letture
Fonte: L'Arena
Manconi bomber ritrovato: «L’Ambrosiana è guarita»

Finalmente l’Ambrosiana si è sbloccata. Dopo tre giornate senza punti e senza gol fatti, i rossoneri hanno centrato meritatamente la prima vittoria della stagione a San Martino.

Come sottolineato a fine partita dal mister Gepy Pugliese, i tre punti conquistati, tra l’altro senza prendere gol, hanno portato una benefica ventata di aria fresca al morale di una squadra in debito con risultati e fortuna nelle prime tre giornate di campionato. Le tre sconfitte consecutive avevano riportato alla mente la partenza del campionato 2017-’18,quando l’Ambrosiana aveva iniziato sia l’andata sia il ritorno con ben cinque sconfitte consecutive. Così invece non è stato, perché i rossoneri hanno iniziato a mettere in cascina punti salvezza, grazie ad una prestazione di squadra e grazie ai gol di Alessandro Leggero e di Enrico Manconi il quale, autore della prima marcatura della stagione, è pronto a riscattare una stagione travagliata dai tanti infortuni subiti. «Sono veramente contento per questa prima vittoria e per tutti i ragazzi», sottolinea Manconi, «perché, visti i primi risultati negativi, si iniziava a respirare un’aria un po’ troppo tesa in spogliatoio. Invece questi primi tre punti conquistati permettono a noi e alla società di essere più sereni». Una vittoria che ha risollevato le sorti dell’Ambrosiana ma anche dato una grande soddisfazione a Manconi, ormai di famiglia nei rossoneri, e che quest’anno vuole assolutamente riscattare la stagione passata, che l’ha visto fuori per un lungo periodo. «È il quarto campionato che gioco all’Ambrosiana, con in mezzo un’annata al Chievo e metà stagione alla Virtus.Conosco bene l’ambiente e quest’anno è cambiato molto rispetto agli anni scorsi, quando c’era Chiecchi, il mister storico della società».

Eancora: «Quest’anno è arrivato Pugliese che sta dando la carica giusta, anche come personalità perché ti trasmette qualcosa di importante, affiancato da Sammarco, due persone che di calcio ne sanno. Sono contento di aver segnato, per la squadra ma anche per me, perché l’anno scorso sono stato fermo quasi otto mesi».

Ora però testa a domenica quando al Montindon arriverà il Campodarsego. «Possiamo pure dire che il nostro campionato sia iniziato domenica scorsa», insiste Manconi. «Finalmente possiamo lavorare con maggior tranquillità e senza grosse pressioni, noi giocatori e lo staff. Ci aspetta la partita contro il Campodarsego, che sta facendo molto bene, ma noi siamo molto carichi.Qualcuno magari ha detto che questa squadra manca di qualità, ma non è vero, e comunque di sicuro non ci mancano tanta grinta e ritmo. Sono più che sicuro che domenica al Montindon faranno veramente una gran fatica, perché vogliamo proseguire con i risultati positivi».