Umbria - Segna ben otto reti in una partita

22.04.2015 19:30 di Antonello Menconi  articolo letto 1401 volte
Umbria - Segna ben otto reti in una partita

L’ultima volta che era finito in primo pagina era stato il 10 agosto del 2013, quando in un’amichevole contro il Perugia colpì in avvio di gara il capitano dei biancorossi Gianluca Comotto, fratturandogli il setto nasale. Ora Alex Gibbs Mansfield è tornato a far parlare di sé per aver segnato addirittura otto reti in una gara di campionato. È accaduto domenica in occasione del campionato umbro di Prima categoria del suo Tavernelle, che ha battuto per 10-4 il Real Deruta. Una grande soddisfazione che lo ha confermato autentico trascinatore della propria squadra che aveva vinto il campionato con due giornate di anticipo: il suo bottino è stato sinora di 40 reti. Per quella testata a Comotto lo stesso Gibbs, che allora militava nel Castel del Piano, venne squalificato dal giudice sportivo per tre mesi. Gibbs è una delle grandi promesse mancate del calcio italiano. Nato a Desio da una famiglia di origini sudafricane, aveva esordito in C1 con il Monza nella stagione 2001/2002 all’età di 17 anni, per poi passare al Parma (come si vede in una foto dell'epoca) e facendo con gli emiliani l’esordio in Coppa Uefa il 17 marzo 2005 contro il Siviglia. Successivamente Gibbs non ha confermato le aspettative, indossando le maglie di Pro Patria, Gubbio e quindi scendendo tra i dilettanti, giocando nelle Marche ed in Umbria.