Fasano, mister Danucci: «Quattro le favorite per vincere il girone H»

02.12.2021 08:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fasano, mister Danucci: «Quattro le favorite per vincere il girone H»

Il campionato di serie D sta entrando nel vivo e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Ciro Danucci, allenatore del Fasano, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita dal momento che sta vivendo la sua squadra: «Ho sensazioni molto positive, ho trovato un gruppo che lavora, che ha voglia di crescere. La squadra ha qualità, spirito giusto, quindi il mio inserimento è stato molto più semplice. Viviamo alla giornata, cerchiamo di trarre il massimo da ogni partita; prepareremo tutte le gare al meglio, non mi aspetto niente di particolare, ma soltanto che i ragazzi siano consapevoli delle proprie qualità e continuino ad avere quest'atteggiamento».

Sul girone: «Il girone H storicamente è il più difficile della D, ci sono 7-8 squadre che allestiscono rose importanti, è sempre difficile fare punti su questi campi. Quest'anno è complicato dal numero di squadre, 20, e serve una rosa più ampia. Le squadre che hanno costruito rose per vincere, cioè Cerignola, Casertana, Bitonto e Lavello, saranno loro le pretendenti per la vittoria finale, poi qualcuna si può inserire, tipo il Francavilla. Resta un girone davvero molto affascinante».

Un pregio ed un difetto della squadra: «Il pregio è la spensieratezza: siamo giovani, i ragazzi cercano sempre la giocata, non pensano all'errore. Il difetto è che bisogna stare sempre concentrati al 100%, perché altrimenti anche le cose semplici diventano difficili: i ragazzi vanno sempre stimolati».

Sul prossimo impegno sul campo dell'Altamura: «Affronteremo un'ottima squadra, a discapito della classifica; ha una rosa importante, calciatori che lo scorso anno giocavano in squadre che lottavano per il vertice. Ha avuto qualche problema quest'anno, ma resta sempre una piazza blasonata; noi cercheremo di fare, come al solito, la nostra gara col massimo rispetto per gli avversari».