Sangiovannese, mister Iacobelli: «Siamo in emergenza ma lo spirito visto a Cannara mi fa ben sperare»

19.01.2021 11:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: forzasangio.it
Sangiovannese, mister Iacobelli: «Siamo in emergenza ma lo spirito visto a Cannara mi fa ben sperare»

Gli girano, e non potrebbe essere altrimenti, ma Agostino Iacobelli ha buoni motivi per trovare utili indicazioni anche dopo una sconfitta come quella rimediata, 48 ore fa, nel sempre ostico campo di Cannara. Ha avuto modo di analizzare la partita, rivedere gli errori e questo è il suo personale pensiero: “Sono passate ormai diverse ore – spiega il tecnico – ma ancora ho una rabbia addosso che nemmeno voi potete immaginare. Ci siamo fatti male da soli, dovevamo stare attenti in alcune occasioni particolari ma, e questo lo voglio sottolineare, sono anche tanto orgoglioso dei miei ragazzi. Questa è una squadra che si impegna in tutto e per tutto, dall’allenamento alla partita mette tanto del proprio per arrivare a conquistare un risultato positivo per la maglia, i tifosi e la società ma purtroppo, è fisiologico, possiamo anche incappare in alcune giornate storte proprio come quelle di ieri l’altro. Vedere gente come Lorenzoni, Ceccuzzi o lo stesso Lunghi arrivato solo poche ore prima giocare su questi livelli è davvero commovente, sugli altri ormai ho speso parole di elogio in tempi non sospetti e sono sicuro che ci rialzeremo prima possibile da questa situazione.

Gli errori che hanno causato la sconfitta? Possono starci non dobbiamo farne un dramma, vi dico ad esempio di Cipriani che ho rincuorato a fine partita perché era naturalmente giù. Non gli ho mai dato una pacca sulle spalle quando ha fatto parate decisive o neutralizzato rigori, gli ho semplicemente detto di guardare avanti e di non farla troppo lunga altrimenti con me non avrebbe più giocato. Guardiamo anche cosa ha fatto in passato, giornate storte capitano a tutti”. Infine un suo pensiero sul Siena che Domani scenderà a San Giovanni per il recupero della sesta giornata: “Se devo essere sincero non mi hanno fatto una grande impressione vedendoli al cospetto del San Donato ma è pur sempre una squadra che non perde e, a piccoli passi, riesce sempre a rimanere attaccata alla zona che conta. Senza rimarcare la qualità del loro organico che, a mio avviso, verrà sicuramente fuori. Ogni modo è una partita importante come lo sono tutte le altre, siamo un po’ in emergenza ma lo spirito visto a Cannara mi fa ben sperare”.