Coronavirus, tragedia nel teramano: cameriere perde il lavoro e si suicida

31.05.2020 22:02 di Massimo Poerio   Vedi letture
Coronavirus, tragedia nel teramano: cameriere perde il lavoro e si suicida

Tragedia a Silvi Marina, in provincia di Teramo, un uomo si è suicidato, ma  prima di togliersi la vita ha lasciato un messaggio alla sua famiglia con su scritto: "Perdonatemi". Il ragazzo faceva il cameriere in un albergo e , come riferisce Il Mattino, la causa del suicidio è stato l'impossibilità da parte dei suoi datori di lavoro di rinnovargli il contratto per via delle misure restrittive anti-COVID-19.

Il padre, ritornando a casa, ha trovato il corpo del figlio, ma già non c’era già più nulla da fare: i soccorsi hanno potuto solamente constatare il decesso. Stando a quanto ha raccontato il genitore ai militari, il ragazzo non aveva preso bene la decisione dei suoi datori di lavoro di non rinnovargli il contratto, ma nulla lasciava presagire in un gesto così drammatico.