Squadra di Eccellenza in campo con calciatori non tesserati: esclusa dal campionato, scoppia la protesta dei tifosi

Eccellenza Campania
28.11.2023 00:15 di Michele Caffarelli   vedi letture
Squadra di Eccellenza in campo con calciatori non tesserati: esclusa dal campionato, scoppia la protesta dei tifosi
© foto di SportCasertano.it

Una rivolta tra i tifosi del Casoria è scoppiata fuori dallo stadio "San Mauro" in risposta allo scandalo che coinvolge il club viola, caratterizzato da irregolarità quali l'impiego di calciatori non tesserati (e mai precedentemente attivi nel calcio), unito ad una serie di partite in cui i biancoviola hanno fatto da sparring partner.

La protesta, precedentemente organizzata, si è materializzata durante il periodo pre-gara contro il Castel Volturno, che regolarmente schierava tutti i suoi giocatori. Oltre venti sostenitori casoriani hanno impedito l'accesso a due o tre giovani previsti per la partita, valida per la tredicesima giornata del girone A di Eccellenza. Dopo essere stati invitati a lasciare la sede, i giovani sono tornati a casa, e dal Casoria è arrivato solo un presunto dirigente, anch'esso non tesserato, che ha chiamato i Carabinieri.

È seguito un confronto tra le forze dell'ordine e i tifosi, i quali hanno spiegato le ragioni della loro protesta. Alle 11.00, il Castel Volturno ha effettuato il riconoscimento con l'arbitro, mentre nessun rappresentante del Casoria era presente. Alle 11.45, l'arbitro ha emesso il triplice fischio, assegnando la vittoria a tavolino al Castel Volturno a causa dell'assenza del Casoria. Quest'ultimo ha così subito la quarta rinuncia, comportando la conseguente esclusione dal campionato.