Follonica Gavorrano, la finale è tua: 2-1 alla Virtus Ciserano Bergamo

11.05.2022 20:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Follonica Gavorrano, la finale è tua: 2-1 alla Virtus Ciserano Bergamo

È finale. Termina sul 2-1 per il Follonica Gavorrano un intenso match di semifinale di Coppa Italia Serie D contro la Virtus Ciserano Bergamo. Vittoria arrivata con merito per gli uomini di Bonura, che giocano ottimamente anche tutta la ripresa in 10 uomini.

Pronti via e al 2’ si rende subito pericoloso l’UsFG con Coccia, che riceva palla sulla sinistra, si accentra e prova il tiro, che viene deviato in corner dalla difesa. È il prologo del gol, che arriva sulla battuta del calcio d’angolo. Lo Sicco mette la palla in mezzo, la sfera passa e arriva ad Arduini appostato sul secondo palo, che controlla e deposita la palla in rete con il piattone per il gol dell’1-0.

Al 5’ Grifoni conquista un bel pallone sulla destra e mette dentro un cross per Origlio, che di testa mette la palla sopra la traversa.

Il primo tiro degli ospiti arriva invece al 9’ con una conclusione velleitaria da fuori area di Selvatico, che termina a lato senza impensierire Ombra. Un minuto più tardi si rende pericoloso anche Bardelloni che riesce a calciare verso la porta, ma il suo tiro viene ribattuto da Dierna.

La posta in palio è alta e in campo si vede, con le due squadre subito aggressive in avvio, con quattro occasioni già a referto nei primi 10’ di gioco e il gol del vantaggio siglato da Arduini in apertura.

Altro calcio d’angolo pericoloso per l’UsFG al 14’, con Bruni e Dierna che si mettono in società e tentano la deviazione a rete, senza però inquadrare la porta difesa da Colleoni.

Dall’altra parte gli ospiti cercano il pareggio su calcio di punizione, con Selvatico che al 17’ non riesce a centrare lo specchio con il destro a giro.

Al 22’ arriva il pareggio degli ospiti. L’arbitro fischia una punizione sulla trequarti biancorossoblù: sulla palla Selvatico che, con un filtrante, mette dentro per Bardelloni, che in diagonale batte Ombra e rimette il match in equilibrio.

La reazione dei ragazzi di Bonura però non si fa attendere, con Grifoni che un minuto più tardi prova la conclusione da fuori, calciando centrale tra le braccia di Colleoni. E ci prova anche Tiganj con un preciso rasoterra, anche questo bloccato dal portiere in presa bassa.

Al 26’ si vede in avanti anche Liurni, ma la sua conclusione viene deviata in corner. Sugli sviluppi arriva la conclusione di Sylla alta sopra la traversa. Pericoloso al 28’ anche Bruni, che calcia da fuori sfiorando il palo alla destra del portiere.

Al 33’ ci prova anche Confalonieri per la Virtus Ciserano Bergamo con la botta da fuori, palla a lato. Lo stesso Confalonieri impegna Ombra al 42’, con il portiere biancorossoblù che mette la palla in corner con un colpo di reni.

L’arbitro decreta poi due minuti di recupero ma, allo scadere del primo, decide di estrarre il cartellino rosso ai danni di Tiganj per un sospetto contatto con Del Carro in area di rigore ospite, tra le proteste degli uomini di Bonura. I biancorossoblù si trovano così costretti a giocare tutta la ripresa in 10 uomini.

Durante l’intervallo l’occasione è buona per la premiazione della formazione dei Giovanissimi 2008, che hanno conquistato la vittoria nel campionato provinciale agli ordini di mister Daniele Pagliarini.

La ripresa si apre con i biancorossoblù subito aggressivi, con la grande occasione per Bruni che riceva palla dal limite e calcia ancora fuori di un soffio.

E il risultato cambia ancora al 49’: è ancora Arduini che mette la palla in rete dopo una mischia in area arrivata su azione di calcio d’angolo, con il classe 2003 che realizza la sua personale doppietta.

Al 51’ ci prova anche Lo Sicco con il destro da fuori, palla a lato, mentre poco più tardi il play biancorossoblù è costretto a lasciare il terreno di gioco per infortunio, con Barlettani che prende il suo posto.

Entra anche Giustarini e si rende subito pericoloso al 62’, ma il suo tiro viene ribattuto in calcio d’angolo.

Al 68’ Bardelloni prova il pallonetto dal limite, è attento Ombra che blocca la sfera senza problemi.

Al 72’ Grifoni su calcio piazzato trova la testa di Bruni, la cui incornata termina fuori. L’inferiorità numerica da parte dei biancorossoblù non si vede, con gli uomini di Bonura ben schierati a difesa del vantaggio ma che non disdegnano numerose sortite offensive alla ricerca di un altro gol.

Al 73’ ci prova anche Belloni per gli ospiti, ma la sua battuta al volo termina a lato.

Al 76’ è invece Giustarini a sprecare una ghiotta occasione: da posizione vantaggiosa calcia verso la porta difesa da Colleoni, che lo ipnotizza neutralizzando la palla più ghiotta per allungare il vantaggio.

Quando scocca l’80’ ci prova anche Bertoli da fuori, ma la sua palla è strozzata e arriva tra le braccia di Ombra.

Iniziano gli ultimi 10 infiammati minuti di gioco, con mister Bonura che inserisce anche Fontana al posto di Sylla. I biancorossoblù difendono con i denti e riescono a tenere il pallone nella metà campo avversaria, mentre l’arbitro decreta 5’ di recupero.

All’82’ Ombra sventa un colpo di testa di Pellegrini. È l’ultima occasione della partita, che termina sul 2-1 per il Follonica Gavorrano che, per la prima volta nella sua storia, è in finale di Coppa Italia Serie D.

USFG: Ombra, Bruni, Coccia (69’ Fremura), Dierna, Grifoni, Origlio, Tiganj, Liurni (64’ Berardi), Sylla (82’ Fontana), Lo Sicco (55’ Barlettani), Arduini (60’ Giustarini). A disp.: Vivoli, Del Rosso, Iacullo, Gasco. All.: Bonura.

VIRTUS CISERANO BERGAMO: Colleoni, Madonna (82’ Pellegrini), Tonoli (75’ Russo), Selvatico (71’ Bertoli), Del Carro, Nessi, Careccia, Monti (55’ Belloli), Bardelloni, Jaouhari, Confalonieri. A disp.: Dergal, Gerevini, Moioli, Orfanos, Viscardi. All.: Del Prato.

ARBITRO: Gangi di Enna. Assistenti: Spatrisano di Cesena, Cantatore di Molfetta.

RETI: 2’ Arduini (FG), 21’ Bardelloni (VCB), 49’ Arduini (FG).

NOTE: Bella giornata soleggiata di primavera. Recupero: pt 2’, st 5’. Ammoniti: Origlio, Lo Sicco, Tonoli, Ombra. Espulso Tiganj.