Pro Piacenza: respinta la richiesta di proroga. Il club sarà dichiarato fallito

07.06.2019 07:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Fonte: Giacomo Spotti - SportPiacenza
Pro Piacenza: respinta la richiesta di proroga. Il club sarà dichiarato fallito

Arriverà al capolinea il 17 giugno, intorno a mezzogiorno, la storia del Pro Piacenza: club fondato nel 1919 che è sprofondato nel baratro in questa stagione dopo l’arrivo di Maurizio Pannella appoggiato dalla società Seleco che è stata dichiarata fallita il 15 maggio scorso dal Tribunale di Milano.

Ora è il turno del Pro Piacenza, si sapeva che prima o poi sarebbe arrivato questo momento ma ora c’è la data: il 17 giugno c’è la riunione, il 18 la società di via De Longe sarà formalmente fallita. Nelle scorse ore, infatti, il tribunale fallimentare di Piacenza riunito in camera di consiglio nelle persone del presidente Brusati, dal giudice Fazio e dal giudice relatore Tiberti hanno deciso di rigettare l’istanza di proroga chiesta dalla società il 3 giugno scorso disponendo per il 17 giugno la riunione tra società, pubblico ministero e creditori che hanno proposto istanza di fallimento per l’adozione dei provvedimenti della legge fallimentare.

La mancata concessione della proroga, secondo i giudici, deriva dal fatto che la “controllante Seleco Spa sia stata oggetto di sentenza di fallimento apparendo allo stato alquanto improbabile che l’asserito costituendo piano del Pro Piacenza possa trovare solide basi stante la già compromessa situazione della società madre”. E poi “considerata la relazione di aggiornamento dove sono segnalate diverse criticità da cui può desumersi una prognosi non favorevole in ordine alla effettiva possibilità di presentare un piano concordatario”.