Calcio italiano in lutto: si è spento l'ideatore del "Museo del Calcio"

16.09.2020 11:51 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Calcio italiano in lutto: si è spento l'ideatore del "Museo del Calcio"

Se n’è andato all’età di 92 anni Fino Fini, per tutti ‘Il Dottore’. Medico della Nazionale Juniores dal 1958 al 1970 e medico della Nazionale italiana maggiore per venti anni, dal 1962 al 1982, la figura di Fino Fini è stata legata in maniera indissolubile al Centro Tecnico Federale di Coverciano, di cui è stato direttore per quasi trent’anni, dal 1967 al 1995, curandone ogni dettaglio, dall’organizzazione della struttura che ha ospitato i raduni dell’Italia calcistica alla gestione della Scuola Allenatori federale, essendo stato nello stesso periodo anche segretario del Settore Tecnico Figc.

Con l’ampliamento del Centro Tecnico in occasione dei Mondiali di Italia ’90, ebbe l’idea di creare un museo che potesse ospitare al suo interno tutti i cimeli per ricordare la storia azzurra, dai primi trionfi degli anni Trenta alla rinascita di fine anni Sessanta, fino alla terza stella conquistata in Spagna nel 1982. Un sogno fatto di doni, di chi quelle esperienze le aveva vissute in prima persona, diventato realtà il 22 maggio 2000, quando il Museo del Calcio venne inaugurato.
 

Se ne va una persona carismatica, unica, stimata a livello internazionale, tanto da essere stato componente della Commissione Tecnica dell’UEFA dal 1972 al 1995 e componente della Commissione Consultiva Medica della FIFA dal 1978 al 1995. Tra i suoi innumerevoli pregi ha avuto quello di trasformare una sua idea innovativa, come quella del Museo, in una comunità fatta di persone unite nell’amore verso il calcio e la maglia azzurra.