Chieti-Giulianova, è sfida tra ex. Del Grosso: "Per me è speciale"

24.04.2015 16:30 di Massimo Poerio  articolo letto 994 volte
Fonte: il centro
Chieti-Giulianova, è sfida tra ex. Del Grosso: "Per me è speciale"

Una sfida tra ex. Con vista sui play off. Almeno per il Chieti, che è quinto e nelle ultime tre giornate deve difendere il +3 su San Nicolò e la Civitanovese. Il Giulianova è già salvo e nonhapiùnulladachiedereal campionato. Ma il derby è sempreunastoriaaséedomenica al Fadini la squadra di Giorgininonhanessunaintenzionedifareregaliaicuginineroverdi. Sarà derby vero. Tra ex, dentro e fuori dal campo, sono cinque i giocatori che hanno indossato le maglie del Chieti e del Giulianova. Il centrocampista Antonio Maschio, il difensore Federico Del Grosso e gli attaccanti Antonio Broso e Vittorio Esposito (sarà assente per infortunio) oggi vogliono i play off con il Chieti, ma nella passata stagione hanno giocato nel Giulianova. Poi c’è Antonio De Matteis, centravanti dei giallorossi che con il Chieti ha collezionato 12 presenze in Seconda divisione nel 2011. La lista degli ex si allunga se si prende in considerazione lo staff tecnico del Chieti: l’allenatore Donato Ronci, il preparatore atletico Walter Marini e quello dei portieri Domenico Delli Pizzi lo scorso anno hanno lavorato insieme al Giulianova.Tra calciatori e allenatori, sono otto gli ex del 45˚ derby tra le due squadre (21 vittorie del Chieti, 13 del Giulianova e 10 pareggi). Ma il più atteso è Federico Del Grosso, capitano del Chieti e giuliese doc, che 15 anni fa ha esordito nei professionisti con la maglia della sua città. «Per me è una partita speciale», ammette il trentaduenne terzino destro neroverde, «perché sono di Giulianova e questa città mi ha fatto crescere anche professionalmente. Devo tanto a mister Giorgini, che per me è come un padre. Non dimenticherò mai quando, il 29 ottobre 2000, fece esordire me e mio fratello Cristiano in C1, a Catania, dove vincemmo 3-1. Il Giulianova ha fatto benissimo a riprendere Giorgini perché è un’icona del calcio giuliese: la sua esperienza è stata determinante per raggiungere la salvezza». Del Grosso conosce bene gli avversari e sa che non sarà una passeggiata. «La forza del Giulianova è il Fadini e fare risultato lì non è mai facile. Troveremo una squadra motivata che in casa non vuole fare figuracce. Ma per noi è vietato sbagliare perché è un derby fondamentale in chiave play off per allungare sul San Nicolò che ha una partita difficile a Termoli». Sul fronte societario, intanto, sono giorni decisivi per la cessione del Chieti al gruppo di imprenditori romani che lavorano nel catering. Il presidente Walter Bellia sta portando avanti la trattativa e la fumata bianca potrebbe arrivare a breve.