Montebelluna, Zucchini: "Possiamo toglierci delle belle soddisfazioni"

19.08.2019 14:20 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Montebelluna, Zucchini: "Possiamo toglierci delle belle soddisfazioni"

È un atro tassello fondamentale della difesa biancoceleste della Prodeco Calcio  Montebelluna 1919 per la stagione 2019-2020: Gianluca Zucchini, classe 1995, proveniente dal Trento.

Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Modena, con cui ha esordito in Serie B, Gianluca ha vestito le maglie della Reggiana (serie C), del Ciliverghe Mazzano (serie D, 24 presenze) e del Trento (Serie D, 19 presenze).

Gianluca è un difensore centrale mancino dotato di un’ottima struttura fisica (194 centimetri d'altezza per 82 chilogrammi di peso), molto bravo nel gioco aereo e in marcatura.

“Sono molto contento della scelta fatta di venire a Montebelluna, il primo mese è stato più che positivo. Qui ho trovato persone alla mano e cordiali, che fanno di tutto per darsi una mano l’uno con l’altro. Mi hanno parlato del Montebelluna come un ambiente sereno e famigliare dove ci sono tutti i presupposti per fare bene ed è proprio così, qui è una “grande famiglia”. Abbiamo giocato la terza amichevole stagionale ed è andata abbastanza bene, piano piano stiamo cercando di trovare la giusta alchimia tra di noi (giocatori, staff e dirigenza). Possiamo fare molto meglio ma sono le prime partite che facciamo insieme e rispetto alla prima stiamo facendo passi in avanti su tutti i fronti. Stiamo lavorando tanto insieme al mister sulle palle inattive, da cui ieri è nato il mio gol. Con i miei compagni di reparto mi sto trovando molto bene, siamo tutti bravi ragazzi con voglia di lavorare e imparare e questo mi piace molto perché li trovo affini a me. Dietro siamo tre difensori centrali “vecchi” e cercheremo di dare una mano ai più giovani durante questo campionato nei momenti di difficoltà. L’obiettivo principale è la salvezza, ma sono convinto che lavorando duro e con dedizione come stiamo facendo possiamo toglierci delle belle soddisfazioni. Per quanto mi riguarda lavorerò giorno per giorno per migliorarmi e tirerò le somme alla fine, convinto che il lavoro alla lunga paga. Ho una grandissima voglia di riscatto e sono convinto che Montebelluna sia il posto adatto per questo".