Pecorari, il capitano controcorrente dell'Arezzo

"Bacis è più giovane di me ma c'è rispetto". Sulla società: "Teniamocela stretta". Il difensore: "Niente campo di allenamento? Non è un problema per noi".
04.11.2011 22:00 di Giovanni Pisano  articolo letto 1077 volte
Fonte: corrierediarezzo.it

Il capitano controcorrente. Per Pecorari, che ieri è tornato a parlare alla stampa interrompendo di fatto il silenzio della società, il problema dei campetti di allenamento non è tale. “Io e i miei compagni pensiamo solo ad allenarci – ha commentato il forte difensore – pratichiamo lo sport più bello al mondo e non vedo alcun problema nel disputare gli allenamenti durante la settimana spostandoci. Può anche essere utile testare gli schemi su terreni di gioco diversi. I problemi tra società e Comune non riguardano i giocatori e non possono essere un alibi per le prestazioni fornite sul campo”. Pecorari interviene dunque così nella polemica che si trascina da mesi e mesi con l’amministrazione comunale. Prima la rottura di Severini e co. con la famglia Funghini (proprietaria dei campetti all’antistadio), poi l’assegnazione tramite bando pubblico del campo di Indicatore però sdegnato dal numero uno del Cavallino. L’ultima puntata della telenovela l’apertura, riportata ieri sul Corriere di Arezzo, del numero uno dello Junior Camp Umberto Zerbini che è disponibile a cedere la struttura sportiva alla società amaranto (il costo dovrebbe aggirarsi intorno agli 800mila euro). Tornando alla conferenza stampa di ieri, capitan Pecorari ha anche scherzato sul fatto che è più anziano del suo allenatore Bacis. Fino all’anno scorso facevano coppia difensiva: “Siamo amici però in campo c’è rispetto per i ruoli e compartecipazione - ha commentato il difensore - ci diamo consigli a vicenda. Con il presidente come va? Tutto bene. Si vede che è motivato e carico. Purtroppo però il progetto che vorrebbe realizzare spesso viene rallentato. Sono convinto però che una società come questa è bene tenersela stretta”. Il capitano si prepara ora alla partita di domenica prossima: al Comunale arriva il Trestina e per l’Arezzo c’è un solo risultato a disposizione, dopo il pareggio di domenica scorsa a Pierantonio che non ha migliorato la classifica del Cavallino