Il Napoli batte la Juventus dagli undici metri: è azzurra la Coppa Italia

17.06.2020 23:06 di Maria Lopez   Vedi letture
Il Napoli batte la Juventus dagli undici metri: è azzurra la Coppa Italia

Il Napoli alza al cielo la Coppa Italia, per Rino Gattuso è il primo successo della sua carriera di allenatore. Perde la Juventus, perde Cristiano Ronaldo ma soprattutto perde Maurizio Sarri che con la Juventus ora ha uno score di due finali perse su due (la prima contro la Lazio nella Supercoppa italiana). Amarissima per il tecnico ex Chelsea la serata in cui la Juventus è uscita sconfitta ben prima dei calci di rigore con gli azzurri che hanno meritato di più anche nei novanta minuti regolamentari in cui Gattuso ha dimostrato di aver preparato la partita in maniera esemplare.

Il secondo tempo segue lo stesso copione del primo: tanta difficoltà per i bianconeri di Maurizio Sarri, affidati soprattutto alle giocate estemporanee di Paulo Dybala, mentre Cristiano Ronaldo si fa evanescente. Le migliori occasioni sono per gli azzurri di Gennaro Gattuso, più incisivo anche con i cambi (Politano e Milik su tutti). E vicinissimo, nel finale, a trovare il gol del vantaggio, con Elmas che colpisce il secondo palo della serata azzurra. Il tempo regolamentare, tra ventidue giocatori (trenta considerando le sostituzioni) che a segnare ci sono andati vicini davvero sporadicamente, non ci vanno mai troppo vicini, finisce così sullo 0-0. Niente supplementari: si va ai rigori.

E dagli undici metri è il Napoli a fare festa grazie ai calci di rigore tutti realizzati mentre la Juventus fallisce i primi due con Djbala (para Meret) e Danilo (fuori).

Napoli-Juventus 0-0 (4-2 dcr)

Ammoniti: 77’ Mario Rui nel Napoli. 51’ Bonucci, 82’ Dybala nella Juventus

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (80’ Hysaj); Fabian Ruiz (80’ Allan), Demme, Zielinski (88’ Elmas); Callejon (66’ Politano), Mertens (66’ Milik), Insigne. Allenatore: Gattuso.
Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado (85’ Ramsey), De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (74’ Bernardeschi), Matuidi; Douglas Costa (65’ Danilo), Dybala, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Sarri.


Sequenza rigori: Djbala parato; Insigne gol; Danilo alto; Politano gol; Bonucci gol; Maksimovic gol; Ramsey gol; Milik gol