Sanremese, Ascoli: "Stateci vicini, non ve ne pentirete"

12.07.2019 16:00 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Fonte: sanremesecalcio.it
Sanremese, Ascoli: "Stateci vicini, non ve ne pentirete"

A dieci giorni dal raduno e dall’inizio degli allenamenti, Nicola Ascoli si gode gli ultimi giorni di vacanza. Dopo essere passato velocemente dalla città matuziana per gli ultimi adempimenti, il mister non nasconde l’entusiasmo per la nuova avventura che sta per cominciare. Portare in alto la Sanremese è una sfida che lo affascina non poco. La strada è in salita e lastricata di pericoli, ma il tecnico calabrese è pronto a dare il massimo per “accendere” l’entusiasmo dei tifosi e per regalare tante soddisfazioni ad una piazza che ha fame di vincere e che sogna di ripetere i fasti di un tempo.

“Sono molto carico – afferma l’allenatore biancoazzurro – non vedo l’ora di vivere quotidianamente lo stadio Comunale e i miei ragazzi. La nostra forza dovrà essere il gruppo e faremo di tutto per creare un blocco unico, compatto e disposto a dare tutto per questa maglia. Ho trascorso dei giorni sereni con la mia famiglia in Calabria, ma ora che si avvicina il momento del raduno, l’adrenalina sale. Non vedo l’ora.”

Ascoli in questo periodo ha lavorato in piena sinergia con il direttore generale Pino Fava per la costruzione della squadra e si dice molto soddisfatto della campagna acquisti.

“Tutti i movimenti sono stati fatti in accordo con la società. Sono arrivati giocatori importanti, che certamente ci daranno una grossa mano. Sono molto contento anche della riconferma di elementi validi della rosa dell’anno scorso, e in particolare mi fa piacere che alla fine sia rimasto pure Spinosa. La Sanremese era già una buona squadra, viene da due secondi posti consecutivi, abbiamo una grande responsabilità e daremo il massimo per crescere ancora. Di sicuro, prima della fine del mercato, arriverà ancora qualche under.”

Cosa manca alla rosa? In quali ruoli la Sanremese necessita di rinforzi?

“La mia squadra ideale deve avere delle alternative valide in ogni reparto. Tutti dovranno essere sulla corda e nessuno dovrà essere sicuro del posto. La maglia da titolare va conquistata dando il massimo in allenamento, giorno dopo giorno. Arriveranno di sicuro ancora degli under sulle fasce e magari, se ci sarà l’occasione, prenderemo qualcosa anche a centrocampo. Il direttore sta facendo di tutto per completare la rosa in vista dell’inizio della preparazione.”

Come sarà organizzata la prima fase degli allenamenti che verrà effettuata al Comunale?

“Lavoreremo tanto con doppie sedute giornaliere, anche per preparare al meglio la gara di Coppa Italia del 4 agosto. Poi nel ritiro di Ormea ci concentreremo sulla tattica e sui movimenti delle varie fasi.”

Che modulo di gioco adotterà la Sanremese di Nicola Ascoli?

“Ho un paio di soluzioni in mente, vedremo come verrà completata la squadra e poi valuterò. La cosa importante è che in campo bisognerà sempre sudare la maglia. Il presidente sta facendo di tutto per riportare la Sanremese tra i professionisti. Non possiamo deluderlo“.

Cosa si sente di promettere ai tifosi il nuovo trainer biancoazzurro?

“Non so dove potremo arrivare, non mi sento di fare promesse perché preferisco fare poche chiacchiere e tanti fatti. Il campo è il giudice migliore. Dobbiamo fare venire la voglia ai nostri tifosi di tornare allo stadio per sostenerci e il nostro atteggiamento in ogni momento della stagione, al di là dei risultati, sarà fondamentale. L’impegno non mancherà mai, state tranquilli. Stateci vicini, non ve ne pentirete!”