Fermana, nota del club: pagati gli stipendi ai tesserati

10.07.2024 07:55 di  Redazione NotiziarioCalcio.com  Twitter:    vedi letture
Fermana, nota del club: pagati gli stipendi ai tesserati

La Fermana ha reso noto un importante aggiornamento riguardante la sua situazione finanziaria e amministrativa. In una comunicazione ufficiale rilasciata ieri sera, il club ha dichiarato di aver adempiuto ai suoi obblighi finanziari nei confronti del personale e dei collaboratori legati al settore sportivo.

Nello specifico, la Fermana ha provveduto al saldo degli stipendi e dei compensi dovuti per i mesi di marzo, aprile e maggio 2024. Questo pagamento riguarda non solo i giocatori tesserati, ma anche i dipendenti e tutti coloro che collaborano con il club nell'ambito sportivo, i cui contratti sono stati debitamente registrati presso la Lega di competenza.

Questo passo è di cruciale importanza per la Fermana, in quanto rappresenta un requisito fondamentale nel processo di iscrizione al prossimo campionato di Serie D. La regolarizzazione delle posizioni finanziarie è infatti un elemento imprescindibile per poter presentare la domanda di partecipazione al torneo.

Il club si trova ora di fronte a una scadenza imminente e non prorogabile: la data limite per la presentazione della domanda di iscrizione è fissata per il 12 luglio alle ore 18:00. Questo termine è categoricamente definito come perentorio, sottolineando l'importanza di rispettare tale scadenza per garantire la partecipazione della squadra al campionato.

Di seguito il comunicato stampa dei marchigiani: "La Fermana comunica che nella giornata di oggi ha provveduto ad assolvere al pagamento degli emolumenti dovuti ai tesserati, dipendenti ed ai collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati presso la competente Lega per le mensilità di marzo, aprile, maggio 2024.

Un passaggio propedeutico al completamento della richiesta di iscrizione al prossimo campionato di Serie D che è giunto alla data ultima di presentazione della domanda il prossimo 12 luglio alle ore 18 quale termine perentorio".