Gozzano, voci sempre più nette: no alla Lega Pro. Ci sarà un ripescaggio

24.06.2021 13:05 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Gozzano, voci sempre più nette: no alla Lega Pro. Ci sarà un ripescaggio

Il Gozzano difficilmente si iscriverà al prossimo campionato di Lega Pro, nonostante la vittoria del girone A di serie D. Nei giorni scorsi la notizia è diventata di dominio pubblico e, nelle ultime ore, trova conferma, anche perché smentite non ce ne sono state e, dopo aver provato più volte a contattare sia l'addetto stampa del club che il presidente Leonardi, non abbiamo mai avuto il piacere di poter parlare con qualcuno.

Ma chi lo sostituirebbe il Gozzano? Diamo un'occhiata al regolamento.

Ai fini dell’integrazione dell’organico del Campionato di Serie C 2021/2022, sarà utilizzata la seguente graduatoria predisposta dalla Lega Nazionale Dilettanti con apposito Regolamento approvato dalla FIGC: le nove squadre vincenti la finale dei play off di ciascun girone saranno inserite in una graduatoria finale sulla base di un punteggio determinato dalla somma dei seguenti valori:

media punti in classifica di ciascuna squadra, che avrà vinto la finale dei play off di girone, al termine della regular season (stagione sportiva 2020/2021);

alla squadra classificatasi al primo posto del girone per il concorso “Giovani D valore”, che avrà vinto la finale dei play off di girone, verrà attribuito un ulteriore punteggio di 0,10;

alle squadre classificatesi al secondo e terzo posto di ciascun girone per il concorso “Giovani D valore”, che avranno vinto la finale dei play off di girone, verrà attribuito un ulteriore punteggio di 0,05.

In caso di parità di punteggio fra le Società sopra citate, prevarrà la Società con la migliore posizione in classifica in ciascun girone al termine della regular season. Persistendo ancora la parità numerica, acquisirà la posizione migliore tra le squadre ex equo, quella meglio classificata nella Coppa Disciplina al termine della regular season. In caso di ulteriore parità, si procederà a sorteggio.

Lo stesso procedimento si terrà per la formazione di ulteriori due graduatorie, quella delle formazioni perdenti il secondo turno playoff e le 18 squadre che hanno perso il primo turno playoff. Il tutto con una condizione necessaria, quella del versamento di un contributo straordinario alla Figc di 300mila euro. Successivamente sarà anche necessaria la fideiussione da 350mila euro per l’iscrizione al campionato di Serie C.