Rosina annuncia il ritiro: "Sto ancora bene, ma ora penserò alla famiglia"

03.07.2020 16:45 di Matteo Ponciroli   Vedi letture
Rosina annuncia il ritiro: "Sto ancora bene, ma ora penserò alla famiglia"

A 36 anni, dopo una carriera fatta da alti e bassi, dalla quale forse era lecito aspettarsi di più, Alessandro Rosina dice basta. Il fantasista calabrese dopo una stagione alla Salernitana passata interamente ai margini del club, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Pur ammettendo ai microfoni di Salernotoday.it di "stare ancora bene a livello fisico".

La carriera di Rosina
Prodotto del vivaio del Parma. Rosina si presenta al grande pubblico con la maglia del Torino, dove da trequartista incanta con la sua qualità e il suo sinistro sopraffino, e con la nazionale U21 dove vince una medaglia d'oro agli europei 2004. Il trampolino di lancio definitivo sarebbe dovuto essere il suo passaggio allo Zenit. Nelle rigide temperature di San Pietroburgo invece Rosina si perde, e nei due anni in Russia alla corte di Luciano Spalletti, colleziona più panchine che presenze. Allora il ritorno in Italia. Prima la breve parentesi a Cesena, poi Siena, Catania, Bari e infine Salernitana. Anche se spesso protagonista nelle serie minori, soprattutto in Serie B, Rosina non è più riuscito a confermarsi sugli stessi livelli visti a Torino.

L'ultimo anno a Salerno e il ritiro
L'ultimo anno alla Salernitana, Rosina lo passa interamente fuori rosa perchè non rientra nei piani della società. Così lo scorso 1 luglio rescinde il proprio contratto con la società campana, e nella giornata di oggi ha annunciato il ritiro dal calcio giocato. "Lascio il calcio anche se dal punto di vista fisico stavo bene e potevo ancora andare avanti -ha detto Rosina dopo aver dato la notizia- ora comincia una nuova vita, fatta di famiglia e affetti. Mi sono iscritto all'università, ho sostenuto cinque esami. Frequento il corso di laurea in economia e gestione immobiliare".