Giuseppe Giannini: «Resto perplesso, si poteva pensare subito di fare...»

30.05.2020 09:30 di Davide Guardabascio   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Giuseppe Giannini:  «Resto perplesso, si poteva pensare subito di fare...»

Giuseppe Giannini prova ad immaginarsi come potrà essere il nuovo campionato che ripartirà il 20 giugno. Da calciatore ha vissuto da protagonista la serie A per tanti anni ma adesso siamo di fronte ad una situazione completamente nuova: "Resto un po' perplesso - dice Il Principe a Tuttomercatoweb.com - anche perchè di fronte ad un eventuale nuovo positivo la squadra dovrebbe andare in quarantena. Ed è un pericolo che, speriamo di no, ma può verificarsi. Quindi si inizia per poi forse doversi fermarsi. D'altronde non ci sono altre soluzioni. Si poteva pensare di fare subito playoff e playout ma le condizioni sarebbero le stesse e allora bisogna semplicemente sperare che tutto vada bene".

La Coppa Italia dal 13 giugno con chiusura il 17. Giusto così o hanno ragione a lamentarsi le squadre?
"Stiamo attraversando un periodo molto particolare e anche gli attori protagonisti dovranno capire che il percorso sarà difficilissimo ma solo così si può andare avanti. E' sacrificante, lo capisco. In cinque giorni ti giochi un trofeo importante e non tutte le squadre sono attrezzate per sostenere gli impegni".

Da allenatore come gestirebbe la stagione?
"Bisogna entrare nell'ottica che sarà una stagione falsata, sai che deve finire e che in qualche modo va portata in porto la nave senza danni. Chi ha più giocatori a disposizione ha dei vantaggi però dipende molto dal momento e dalla condizione di forma del singolo giocatore".