Fanfulla, Cottarelli: «Sappiamo che alla lunga gli sforzi vengono ripagati»

02.12.2021 19:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fanfulla, Cottarelli: «Sappiamo che alla lunga gli sforzi vengono ripagati»

È arrivato al Fanfulla in estate, svolgendo tutta la preparazione agli ordini di mister Nordi venendo impiegato nelle amichevoli. Poi, visto l’accordo ancora non trovato, la firma ufficiale arrivata l’8 ottobre, a 48 ore dalla gara interna con il Mezzolara. Subito in campo da titolare, con assist per il momentaneo pareggio. Da quella partita Niccolò Cottarelli non ha praticamente mai lasciato il campo. Sempre impiegato da mister Nordi che lo ha utilizzato inizialmente come terzino destro, poi, viste anche le defezioni dell’ultimo periodo per problemi fisici, è diventato uno dei baluardi del reparto arretrato insieme ad Alessandro Baggi, formando la coppia centrale titolare per quattro gare consecutive. Quattro, come i mesi quindi che ha vissuto con addosso la maglia del Guerriero l’ex Pro Patria.

“Sono stati mesi fino ad ora molto positivi. Faccio parte di un gruppo giovane, forse il più giovane di tutto il girone D. Siamo compatti ed uniti e, personalmente, ho stretto un ottimo rapporto con tutti, anche con lo staff tecnico. Mi sto trovando davvero bene”.

Nell’ultimo periodo poi appunto l’impiego costante come difensore centrale. L’ultima gara da terzino giusto un mese fa con l’Aglianese, quando, subentrato dalla panchina, stava già per entrare di diritto nell’albo d’oro del gol dell’anno dei Fedelissimi con una rovesciata in piena area con la sfera che ha fatto la barba al palo. Poi lo spostamento al centro dopo i problemi fisici che hanno tenuto lontano dal terreno di gioco sia Bignami che Tourè. 

“Effettivamente in quest’ultimo periodo in quella zona di campo avevamo gli uomini contanti. Io e Baggi siamo stati costretti a fare questo tour de force senza riposare mai (entrambi, oltre che in campionato sono stati utilizzati anche in Coppa Italia lo scorso mercoledì, ndr). Con il rientro dei miei compagni ci sarà spazio per tutti ne sono sicuro, soprattutto da qui a Natale visto che ci troveremo ad affrontare altri due turni infrasettimanali”.

Domenica contro il Seravezza Pozzi poche le occasioni concesse, con Bendetti andato sì a segno due volte ma sugli sviluppi di un calcio piazzato e nel finale su una ripartenza veloce. 

“Domenica abbiamo messo in campo un’altra ottima prestazione, i tre punti erano importanti. Purtroppo con Athletic Carpi e Rimini, forse le nostre due migliori partite ad oggi, non siamo riusciti ad ottenere lo stesso risultato. Ma sappiamo che alla lunga gli sforzi vengono ripagati. Dobbiamo sicuramente lavorare ancora un po’ su alcune situazioni”.

Domenica a Lodi arriva il Ghiviborgo, fanalino di coda ma bravo nell’ultimo turno a fermare l’Aglianese sull’1-1. 

“Non c’è nulla di scritto in vista della partita che andremo a giocare. Dobbiamo affrontarla come tutte le altre. In casa, anche se stiamo giocando bene, non abbiamo ottenuto praticamente mai quanto meritavamo. Siamo però fiduciosi, sarà a mio avviso una gara che si disputerà soprattutto sul piano fisico rispetto al gioco. Sarà quindi importante gestire bene le seconde palle per poter poi far male”.