Dani Alves esce di prigione: pagata la cauzione di 1 milione di euro. Ecco chi è il suo benefattore

20.03.2024 18:45 di Massimo Poerio   vedi letture
Dani Alves esce di prigione: pagata la cauzione di 1 milione di euro. Ecco chi è il suo benefattore

Daniel Alves, condannato in primo grado in Spagna a quattro anni e mezzo di carcere per stupro, otterrà la libertà provvisoria previo pagamento di una cauzione di un milione di euro. Questa decisione è stata presa dal Tribunale provinciale di Barcellona, dove Alves era detenuto dal gennaio 2023 sotto custodia cautelare. La corte ha inoltre ordinato il ritiro dei suoi due passaporti (spagnolo e brasiliano), l'obbligo di firmare settimanalmente e il divieto di avvicinarsi alla vittima a meno di 1.000 metri di distanza.

Daniel Alves è ora libero su cauzione, mentre si attende la sentenza definitiva nel processo per stupro, dopo aver versato un milione di euro. Questa decisione è stata presa dal tribunale catalano di Barcellona dopo vari ricorsi presentati dalla difesa dell'ex calciatore brasiliano. Nonostante il tribunale abbia considerato il rischio di fuga minimo, sono state imposte restrizioni come il ritiro dei passaporti e il divieto di contatto con la vittima.

Secondo quanto riportato da La Vanguardia, la cauzione sarebbe stata pagata dal padre di Neymar, compagno e amico di Alves. In precedenza, la famiglia di Neymar aveva anche contribuito con 150.000 euro richiesti dal giudice istruttore come risarcimento per la vittima. Attualmente, tutti i beni di Daniel Alves, compresi i conti bancari, sono stati bloccati dalle autorità brasiliane a seguito di una denuncia presentata lo scorso estate dall'ex moglie ed ex agente Dinorah Santana per il mancato pagamento di 2,5 milioni di alimenti.