Il derby ligure tra Ligorna e Lavagnese finisce pari

25.09.2023 00:02 di  Maria Lopez   vedi letture
Il derby ligure tra Ligorna e Lavagnese finisce pari
© foto di C. Pugno

Il derby genovese della quarta giornata del girone A di Serie D termina in parità con i biancocelesti che ci provano con maggiore insistenza soprattutto nella ripresa, ma i bianconeri non crollano e si portano a casa un ottimo punto rischiando addirittura il colpaccio.

La prima occasione è per i padroni di casa con Di Masi che in posizione defilata sulla sinistra lascia partire un fendente ben controllato da Ragher.

Sul capovolgimento di fronte Suarato sgroppa sulla fascia e la mette in mezzo per Righetti che arriva in ritardo di un soffio. All'11' Tussellino si libera bene in area e dalla destra calcia in porta dove Ragher fa buona guardia e blocca la palla distendendosi a terra. Poco dopo il quarto d'ora ancora un'occasione per i bianconeri di mister Ruvo, Lombardi serve Garrone in area che la sbuccia di testa disturbato da un avversario.

La partita è viva e sui continui capovolgimenti di fronte entrambe le formazioni sembra possano passare in vantaggio.

Al 24' ancora Lombardi in solitaria calcia forte ma la sua conclusione si spegne di poco sopra il sette!

Al 35' Garrone si smarca e riceve al limite dell'area da cui lascia partire una bella conclusione che termina di poco a lato. Al 39' Ligorna pericolosissimo con Gomes che devia la conclusione di un compagno ma Ragher è bravo e devia di riflesso in calcio d'angolo.

L'ultima occasione della prima frazione é ancora sui piedi di Lombardi che calcia leggermente a giro ma ancora sopra la traversa.

La ripresa si apre con i locali che premono sull'acceleratore, Gomes de Pina già al 2' scalda le mani al sempre attento Ragher e guadagna un calcio d'angolo. Poi un cambio per parte con Sanguineti che rileva Kruhs Zulian tra i bianconeri e Manuzzi che sostituisce Squarzoni per la formazione di casa.

Al 15' l'azione che potrebbe cambiare la partita, Romanengo riceve palla in area ma sul suo dribbling c'è il dubbio intervento di un difensore locale, la Lavagnese recrimina il calcio di rigore ma Saffioti di Como non lo concede.

Al 22' Lombardi guadagna un calcio di punizione dal limite, la sua conclusione è però facile preda dell'estremo di casa Corci.

Al 25' Miracoli sostituisce Daniello e il Ligorna cerca con maggiore insistenza la rete lasciando però qualche spazio in più all'offensiva bianconera, al 27' infatti Righetti ha una ghiotta occasione in area ma al momento della conclusione il suo tiro viene rimpallato.

Al 30' ci prova Bacigalupo da fuori area ma la mira non è delle migliori e il tiro termina alto, all'85' anche Miracoli tenta la conclusione di testa ma la palla lambisce la traversa!

Poi nel giro di cinque minuti triplice cambio per i padroni di casa con Manno, Tassotti e Botta che rilevano Di Masi, Mangiaracina e Bacigalupo.

A questo punto il Ligorna forza la mano ma la Lavagnese è caparbia a difendersi e a rendersi pericolosa in ben due occasioni con Righetti prima e Romanengo poi, ma entrambe le ripartenze vengono fermate fallosamente da Manuzzi e Tassotti che vengono ammoniti.

Ultima occasione anche del secondo tempo di matrice bianconera con Suarato che all'89' spara alto dalla trequarti sinistra.

Alla fine un punto che fa morale anche se la classifica non è delle migliori, domenica al Riboli scenderà il Pont Donnaz, squadra affamata e da non sottovalutare ma alla portata per cercare la prima vittoria stagionale.

LIGORNA: Corci, Spina, Squarzoni (54' Manuzzi), Scannapieco, Bacigalupo (81' Botta), Di Masi (76' Manno), Tussellino, Daniello (70' Miracoli), Mangiaracina (77' Tassotti), Tancredi, Gomes de Pina.

A disposizione: Di Vita, Rimondo, Dellepiane, Vultaggio. All: Manuel Lunardon.

LAVAGNESE: Ragher, Kruhs Zulian (52' Sanguineti), Vannucci, Avellino, Berardi, Romanengo, Suarato, Lionetti, Righetti, Lombardi, Garrone.

A disposizione: Adornato, Vianson, Soplantai, Magonara, Mazzino, Longinotti, Omoregbe, Tampu. All: Alberto Ruvo

Arbitro: Francesco Saffioti di Como.

Assistenti: Edoardo Monelli di Busto Arsizio e Marco Barlocco di Legnano.

Ammoniti: all'89' Manuzzi e al 93' Tassotti (LI).

Calci d'angolo: 10 - 4.

Fuorigioco: 3 - 1.

Falli commessi: 10 - 16.

Recupero: pt 1' - st 4'.

Tiri (in porta): 9 (5) - 11 (4).