Nuovo ingresso nello staff del Pontedera: è Masi

10.07.2024 16:15 di  Redazione NotiziarioCalcio.com  Twitter:    vedi letture
Nuovo ingresso nello staff del Pontedera: è Masi

Il Città di Pontedera ha reso noto l'arrivo di Francesco Masi, nuovo Club Referee Manager granata. L’ex arbitro della sezione AIA di Pontedera ha ricoperto il ruolo di direttore di gara fino alla Serie D e di quarto ufficiale in Serie C ed in Serie A femminile.

Una figura specializzata per un progetto formativo a 360°. Masi, oltre a mantenere il rapporto con la classe arbitrale e ad accogliere le terne chiamate a dirigere le sfide del Mannucci, avrà compiti di Match Analyst riferito alla gestione arbitrale, di formazione sul regolamento dalla prima squadra al settore giovanile ed infine di garante dei comportamenti etici e morali sia per tesserati che per pubblico nel settore giovanile.

“Siamo lieti di introdurre la nuova figura del Club Referee Manager nell’organigramma societario granata – ha commentato il presidente Simone Millozzi – Francesco vanta una ricca esperienza a livello arbitrale ed il suo contributo sarà significativo sia per la prima squadra che per il settore giovanile. L’obiettivo è costruire un club sempre più all’avanguardia”.

“Una nuova ed importante figura che andrà a migliorare l’organizzazione della società – prosegue il direttore organizzativo Andrea Bargagna – durante le partite avremo una figura professionale dedicata ai rapporti con la terna arbitrale. Si occuperà, altresì, di informare ed educare i nostri tesserati sui comportamenti da mantenere dentro e fuori il rettangolo di gioco, attraverso incontri periodici”.

“Entrare in una società professionistica è una grande opportunità – ha esordito Masi – e farlo a Pontedera, dove sono nato e cresciuto, mi riempie d’orgoglio. Si sente molto parlare di maggior trasparenza tra arbitri e società: questo progetto potrebbe essere l’inizio di una comunicazione trasparente ed efficace tra professionisti che conoscono lo stesso linguaggio. Sono contento che la società abbia creduto in me e in questo progetto”.