Chions, con Rossitto dimostrato margini di crescita ma il treno salvezza rischia di passare

19.01.2021 12:30 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Fonte: Il Messaggero Veneto
Chions, con Rossitto dimostrato margini di crescita ma il treno salvezza rischia di passare

Lo scontro di sabato scorso contro l’Ambrosiana doveva essere la partita del riscatto per il Chions, che arrivava al match a caccia del primo suc­cesso stagionale e forte di di­verse buone prestazioni.

La partita, invece, non è stata affatto positiva per i gialloblù, che sono usciti sconfìtti per 2-3, vendendo allontanare il sogno salvezza e peggioran­do anche dal punto di vista del gioco.

Un aspetto, que­st’ultimo, che non fa bene spe­rare per il futuro, come sottolineato da mister Fabio Ros­sitto nel post partita. «Abbia­mo fatto un bel passo indie­tro, subendo malamente due gol nei primi cinque minuti. In questo modo vengono me­no anche le cose positive che abbiamo fatto dopo».

Rossitto non era mai stato così drastico nel giudizio sul­la sua squadra, un’ulteriore dimostrazione di come la sconfitta con l’Ambrosiana faccia particolarmente male. I tre i gol ospiti sono arrivati su errori difensivi e anche la maggior parte delle occasio­ni avute dall’Ambrosiana so­
no nate da sbavature dei por­denonesi.

«Era una partita che senti­vamo molto, fondamentale per noi e forse abbiamo avu­to anche un po’ di paura - ha spigato Rossitto Ci siamo arrivati dopo gare in cui ave­vamo dimostrato carattere. È un peccato a verdato unbrut- to segnale a livello mentale. Lavoreremo per limitare le sbavature dietro, essere più cinici in attacco, masopratut- to rialzare ilmoraledi tutti».

Il tecnico, come dichiarato nel post-partita, non pensa al fatto che la sua panchina pos­sa essere in discussione ma si concentra sul lavoro, consa­pevole che un allenatore è abitualmente sottoposto a certe pressioni. Sicuramen­te, però, la squadra dovrà cambiare registro già da mer­coledì contro il Delta Porto Tolle, nel turno infrasettima­nale.

Con la guida tecnica di Ros­sitto, il Chions ha dimostrato di avere grandi margini di cre­scita, ma continua a soffrire di una patologica discontinuità, come si è visto anche con­tro l’Ambrosiana, all’interno della stessa gara. Il rebus adesso è capire come riuscire a iniziare a fare risultati. La sconfitta di sabato ha eviden­ziato una cruda realtà: il Chions ha sempre meno tem­po per prendere il treno sal­vezza.