UFFICIALE: Castelbaldo Masi, il difensore arriva dalla Serie C

Eccellenza Veneto
24.09.2020 18:00 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
UFFICIALE: Castelbaldo Masi, il difensore arriva dalla Serie C

Venerdi sera, nella “club house” dell’impianto sportivo di Castelbaldo si è concluso l’accordo con Simone Carlassare, difensore, classe 2002 , giovane promessa rilevato dal Legnago Salus con cui era stato aggregato in prima squadra a luglio quando la formazione era stata costruita per disputare il campionato di serie D prima di ottenere la C al posto del Campodarsego.

Alto 182 cm per 78 kg, piede destro, ha iniziato a giocare con la squadra del Sermide (MN) per passare poi al Mantova e negli ultimi anni con il Legnago Salus con cui ha vinto 2 campionati Juniores Nazionali (ndr: lo scorso campionato interrotto per COVID la formazione bianco azzurra era al primo posto con 3 punti di vantaggio sullo Sporting Franciacorta) dove ha avuto come allenatore Nicola Corestini ora mister della prima squadra del Castelbaldo Masi.

Ecco le sue prime dichiarazioni a caldo dopo la firma dell’accordo con le tigri biancorosse: “Ho scelto Castelbaldo Masi per l’ambizione della squadra e del patron Ottoboni e vista la mia giovane età anche in un’ottica di prospettiva futura per poter crescere in un ambiente dove sono presenti molti top-player e giocatori con grande esperienza da cui potrò prendere esempio e crescere calcisticamente . La prendo come una sfida personale per capire le mie potenzialità e i margini di miglioramento. Come posizione in campo mi so adattare a diversi ruoli da difensore centrale a terzino e centrocampista” .

Ed ecco le dichiarazioni del patron Michele Ottoboni : “Simone è un giovane classe 2002 di ottime prospettive che abbiamo seguito nel corso della scorsa annata sportiva quando giocava con la formazione Juniores Nazionali del Legnago  e di cui il Direttore Generale Franco Gobbi me ne ha parlato molto bene . Lo abbiamo acquistato a titolo definitivo dal Legnago . Abbiamo grande fiducia nelle potenzialità del ragazzo e con questo innesto andiamo a rinforzare la pattuglia dei fuori quota “2002” che ,a maggior ragione quest’anno , sarà fondamentale visto il tour de force che saremo costretti a sostenere in  termini di partite considerato  il girone a 18 squadre (34 partite) a cui aggiungere le partite di Coppa Italia”.