Mestre, Giacomin: «Affronteremo il Treviso con attenzione. Ho lavorato sulla mentalità»

12.02.2024 23:00 di Nicolas Lopez   vedi letture
Mestre, Giacomin: «Affronteremo il Treviso con attenzione. Ho lavorato sulla mentalità»

Settimana di lavoro in vista del big match contro il Treviso per il ritrovato Mestre. Ad un mese dal suo approdo in arancionero per il tecnico Giulio Giacomin è già tempo di stilare un primo bilancio.

Queste, come riprese dal quotidiano "Il Gazzettino", le parole di Giacomin: «Ho trovato un gruppo solido che si è messo a disposizione. Questo è un aspetto fondamentale per un allenatore, perché significa che i giocatori sono pronti a lavorare e a seguire le tue indicazioni. Sono contento del loro impegno e della loro dedizione. I giocatori sono stati bravi a interpretare ciò che volevo. Ci sono voluti un po' di tempo e di lavoro, ma alla fine hanno capito cosa mi aspetto da loro in campo. Sono soddisfatto della loro crescita e del loro rendimento. L'unione del gruppo è fondamentale per ottenere risultati. Se i giocatori non sono uniti, è difficile che possano giocare bene insieme. Ho lavorato molto su questo aspetto e sono contento di vedere che il gruppo è sempre più coeso. Le prestazioni di squadra sono state positive, più importanti dei risultati stessi. Certo, vincere è sempre importante, ma è ancora più importante giocare bene e creare occasioni. Sono soddisfatto del modo in cui la squadra sta giocando. La squadra ha trovato un buon equilibrio in fase difensiva. Non abbiamo preso molti gol ultimamente, e questo è un buon segno. Dobbiamo continuare a lavorare su questo aspetto per migliorare ancora. Dobbiamo migliorare il gioco offensivo. Dobbiamo creare di più e segnare più gol. Stiamo lavorando su questo e sono sicuro che presto vedremo dei miglioramenti».

Sul prossimo avversario: «Il Treviso è una squadra forte, una partita importante che affronteremo con attenzione. Sappiamo che sarà una sfida difficile, ma siamo pronti a dare il massimo per ottenere un risultato positivo. Non ci sono partite facili in questa serie. Ogni partita è una battaglia e noi dobbiamo essere pronti a lottare su ogni pallone. Daremo il massimo per ottenere un risultato positivo. Sappiamo che i nostri tifosi ci sosterranno e noi faremo di tutto per renderli orgogliosi».

Sul futuro: «Sono soddisfatto del lavoro svolto finora. Abbiamo fatto un buon lavoro in queste prime settimane e sono fiducioso per il futuro. Vogliamo raggiungere i nostri obiettivi con impegno e sacrificio. Sappiamo che non sarà facile, ma siamo determinati a fare del nostro meglio. Sono sicuro che il Mestre può togliersi delle soddisfazioni in questa stagione. Abbiamo una squadra forte e un gruppo unito, e questo è un ottimo punto di partenza. Non c'era bisogno di stravolgimenti, ho lavorato principalmente sulla mentalità. Volevo che i giocatori capissero il mio modo di giocare e che fossero pronti a sacrificarsi per il bene della squadra. Era importante capire le caratteristiche di ogni giocatore. Ho cercato di conoscere meglio i miei giocatori per poterli utilizzare al meglio delle loro capacità. Dobbiamo continuare a lavorare con umiltà e determinazione. Sappiamo che il percorso è ancora lungo, ma siamo sulla strada giusta».