Tolentino, il presidente Romagnoli: «Minella ha avuto con me un atteggiamento irriverente»

20.04.2021 17:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Tolentino, il presidente Romagnoli: «Minella ha avuto con me un atteggiamento irriverente»

L’assenza nella gara di Montegiorgio dell’attaccante cremisi Santiago Minella ha dato la stura alla solita caccia allo scoop tra gli addetti ai lavori, onde cercare di spiegare perché il tesserato, pur non infortunato, non sia stato inserito da mister Mosconi nel novero dei convocati.

La Società cremisi precisa che la motivazione del non utilizzo di Minella nel match Montegiorgio-Tolentino è frutto di una decisione della medesima che ha voluto stigmatizzare un comportamento ritenuto lesivo dell’armonia interna al sodalizio, tenuta dall’atleta nei giorni precedenti alla gara.

A spiegarne i motivi è direttamente il Presidente Romagnoli “Non siamo soliti nasconderci dietro ad un dito. Non è successo nulla di particolarmente straordinario da ricollegarsi a vicende diverse da quelle comportamentali. Nei giorni scorsi Minella ha tenuto un atteggiamento irriverente nei confronti del sottoscritto senza motivo. Abbiamo, pertanto, ritenuto doveroso agire conseguentemente, così come sempre avvenuto nei confronti di altri atleti. Anziché applicare multe abbiamo preferito non utilizzarlo. Per quanto mi riguarda la cosa è già stata chiarita e già oggi Minella si allenerà con il resto della squadra”.