L'Italia Under 21 batte il Lussemburgo: è sorpasso alla Svizzera

06.06.2022 20:57 di Maria Lopez   vedi letture
L'Italia Under 21 batte il Lussemburgo: è sorpasso alla Svizzera

L’Italia Under 21 batte il Lussemburgo 3-0, sorpassa la Svezia e colpisce il primo dei tre bersagli che aprono le porte della fase finale dell’Europeo. A Differdange gli Azzurrini fanno tesoro delle indicazioni di Nicolato, tirano fuori pazienza e qualità tecnica e chiudono il conto con i padroni di casa già nel primo tempo, novanta minuti a senso unico. In vantaggio al 20’ con Vignato, la squadra azzurra raddoppia al 33’ con Pellegri e nella ripresa al 54’ Gaetano firma il 3-0. Eppure non era facile per una squadra inedita con un modulo nuovo, ma lo spirito di gruppo ha prevalso ancora una volta tra le difficoltà.

Adesso l’Italia è sola al comando del gruppo F con 20 punti e due incontri da disputare: la Svezia, a cui resta da giocare una sola partita giovedì contro gli Azzurrini, è a tre punti, mentre la Repubblica d’Irlanda, che oggi ha battuto il Montenegro, non molla la presa ed è seconda ad una sola lunghezza e con una gara ancora da giocare, quella in programma ad Ascoli martedì 14.

La partita – È gioco forza inedito il modulo, come pure l’undici schierato dal tecnico Paolo Nicolato, condizionato dalle numerose assenze legate ad infortuni e promozioni in nazionale maggiore. Con Carnesecchi capitano in porta, difesa a quattro con Cambiaso, Lovato, Pirola, Quagliata, davanti la coppia Miretti (all’esordio) e Rovella, quindi Cambiaghi, Gaetano, Vignato e punta avanzata Pellegri.

È buono l’approccio alla gara da parte degli Azzurrini, che muovono velocemente la palla puntando al gioco sulle fasce per aggirare l’atteggiamento da subito difensivo del Lussemburgo. E’ decisamente superiore la qualità tecnica dell’Italia, che detta i ritmi senza incontrare ostacoli con il risultato di una partita a senso unico, per la gioia dei numerosi tifosi italiani presenti sugli spalti dello stadio Municipal de la Ville a Differdange.

Azzurrini da subito all’attacco. Dopo una conclusione a fil di palo di Pellegri all’11’, un destro di Emanuel Vignato – alla sua seconda rete dopo quella realizzata contro la Bosnia –porta in vantaggio l’Italia al 20’. Un minuto dopo Pietro Pellegri manca la palla del raddoppio , ma si fa perdonare al 33’ segnando un gran gol, il suo primo con la maglia azzurra: assist di Cambiaso, Pellegri aggancia e con perfetta coordinazione e scelta di tempo gira a rete.

Un “mani” in area lussemburghese al 38’ non viene fischiato dall’arbitro Masiyev e al 43’ è bravo il portiere Martin a neutralizzare un sinistro di Rovella. Prima dell’intervallo si guadagna l’applauso anche Carnesecchi con un intervento a terra su Ikene.

Stessa musica nella ripresa. Neppure dieci minuti di gioco e la giovane Italia mette al sicuro il 3-0 firmato da un gran gol di Gianluca Gaetano, un destro all’incrocio dove Martin non può arrivare. Subito dopo Nicolato regala l’esordio a Zanoli, Oristanio e Bove.

Dopo una rovesciata di Oristanio, altri due cambi dalla panchina azzurra: spazio per Sebastiano Esposito e per Colombo che prendono il posto di Pellegri e Gaetano. In chiusura fortunata l’Italia: su punizione Rupil centra il palo, Schaus cerca di riprendere il pallone, ma è pronto Carnesecchi.

Soddisfatto, alla fine, Nicolato: “Partita ben fatta, anche se potevamo fare molti più gol come ci accade spesso. Direi che è stato il risultato del lavoro importante di un gruppo e soprattutto dello staff. Con tante assenze non era facile, eppure ho visto una squadra fin da subito, merito dei ragazzi che si sono adattati al gioco nuovo, hanno capito cosa volevamo. E’ un grande gruppo, lo spirito c’è e non ci è mai mancato”.

Il programma

Lunedì 6 giugno
10.30 allenamento (chiuso)
18.00 StadeMunicipal de la Ville de Differdange:
LUSSEMBURGO-ITALIA
a seguire conferenza stampa tramite Zoom

Martedì 7 giugno
10.00 volo charter AZ9010 Lussemburgo - Helsingborg e trasferimento presso Elite Hotel Marina PlazaHelsingborg
16.30 allenamento (aperto alla RAI)

Mercoledì 8 giugno
10.30 allenamento (aperto i primi 15 minuti)
14.00 conferenza stampa Nicolato tramite Zoom (Rai in presenza)
18.00 walkaround stadio Olympia

Giovedì 9 giugno
10.30 allenamento (chiuso)
18.00 Olympia Stadium di Helsingborg:
SVEZIA-ITALIA
a seguire conferenza stampa tramite Zoom

Venerdì 10 giugno
10.00 volo charter AZ9010 Helsingborg – Pescara e trasferimento presso ASCOLI
16.30 allenamento (aperto alla RAI)

Sabato 11 giugno
12.00 conferenza stampa Nicolato-Balata al palazzo Comune di Ascoli
16.30 allenamento (aperto alla RAI)

Domenica 12 giugno
10.30 allenamento (aperto alla RAI)
13.30 conferenza stampa 1 calciatore tramite Zoom (Rai in presenza)

Lunedì 13 giugno
10.30 allenamento (aperto i primi 15 minuti)
14.00 conferenza stampa Nicolato tramite Zoom (Rai in presenza)
18.00 walkaround stadio Del Duca

Martedì 14 giugno
10.30 allenamento (chiuso)
17.30 Stadio Del Duca di Ascoli
ITALIA-REPUBBLICA D’IRLANDA
a seguire conferenza stampa post gara e scioglimento della delegazione