La Ternana non va in ferie: pesante 7-2 alla Cavese

07.04.2021 18:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: calciofere.it
La Ternana non va in ferie: pesante 7-2 alla Cavese

Altro che partita senza motivazioni. Altro che allenamento della concentrazione. La Ternana ha onorato il suo impegno anche dopo l’acquisita promozione aritmetica. Nel recupero della 28′ giornata, ha rifilato 7 gol alla Cavese. Un 7-2 con il quale le Fere hanno fatto la voce grossa anche nei confronti della malcapitta formazione campana, ultima in classifica e a questo punto in una stuazione ancora più drammatica. Al Liberati, i padroni di casa si sono divertiti e hanno festeggiato con la più vasta delle loro goleade stagionali il giorno della premiazione a loro riservata dalla Lega Pro come la squadra vincitrice del girone C della serie C.

Accademia rossoverde. Ternana in clima da festa, Cavese a caccia di punti ma costretta ad andarseli a prendere a casa della corazzata del campionato. I campani si sono presentati al Liberati senza avere in panchina il tecnico Vincenzo Maiuri, richiamato in settimana ma non disponibile perhé ancora in attesa dell’esito dei taponi ai quali si è sottoposto. A sostituirlo, il suo vice Gerardo Grottola. Ternana vicina al gol per prima con un tiro di Torromino deviato sopra alla taversa dal corpo di un difensore, poi una rete annullata alla Cavese per un fuori gioco di Bubas al momento della deviazione in porta su tiro di Ricchi. Doppa cifra per Vantaggiato, visto che è stato intanto lui a portare in vantaggio la squadra di casa con un tiro vincente su assist di Torromino. Matera, invece, dopo 19 minuti di gioco del primo tempo, con un tiro centrale, ha permesso al portiere rossoverde Vitali, all’esordio in campionato, di effettare la sua prima parata ufficale stagionale. Spazio all’accademia, ancora grazie a Vantaggiato: suo pure il gol del 2-0, stavolta in mezza girata acrobatica. Sfortunatissima la Cavese, vicina all’1-2 con un tiro da fuori di Matera con il palo a dire di no. E la Ternana, dopo aver quasi subito pareggiato il conto dei legni con Torromino, ha trovato la terza rete, con un tiro calibrato di Peralta infilato sotto il sette.

Il volo finale. Appena tre minuti nel secondo tempo ed ecco ancora la Ternana colpire nel segno. Quarta rete dei rossoverdi stavolta dopo un batti e ribatti in area, con tocco decisivo di Laverone. Pochi minuti dopo, la risposta della Cavese, a rete con Scoppa. Partita ancora vibrante e viva, almeno sul piano delle occasioni. Cinquina rossoverde arrivata con gol di Suagher, il terzo stagionale per lui, in un’azione che ha chiuso in modo vincente una ripartenza. Rossoverdi insaziabili, con una azione che ha portato anche Peralta a trovare una doppietta e a fare la sesta rete per le Fere. Avveniva propro pochi minuti dopo l’ingresso in campo del giovane difensore Ndir al suo esordio in assoluto tra i professionisti, ma sfortunato quando si è fato soffiare da Ricchi la palla che ha portato il giocatore della Cavese a trovare il secondo gol dei campani. Nel finale, spazio anche a Partipilo, subentrato, con il gol trovato dall’ex Bari, che lo riporta in testa da solo nella classfica dei marcatori con 17 reti segnate, distanziando di una rete il suo compagno di squadra Falletti. La rete che ha dato ai rossoverdi il definitivo 7-1 ai danni della Cavese. Per i campani, il baratro della retrocessione non si allontana, per le Fere, è solo festa, con la premiazione avvenuta dopo la fine dalla partita, con la consegna della coppa del vincitore del girone.

Il tabellino.

Ternana (4-2-3-1): Vitali; Laverone, Russo, Suagher (19’st Ndir), Mammarella (34’st Celli); Damian, Salzano; Peralta (34’st Ferante), Falletti (14’st Partipilo), Torromino; Vantaggiato (14’st Onesti).

In panchina: Casadei, Boben, Proietti, Paghera, Furlan, Raicevic. Allenatore: C.Lucarelli.

Cavese (3-5-2): Kucich; Matino, De Franco, Lancini (32’st Marzupio); Nunziante (12’st Senesi), Matera, Scoppa (19’st Pompetti), Lulli (1’st Cuccurullo), Ricchi; Gatto (19’st Montaperto), Bubas.

In panchina: Russo, Paduano, Senese, Gega, Semeraro, Favasuli, De Rosa. Allenatore: V.Maiuri (indisponibile, in panchina Grottola).

Arbitro: Pirrotta (Barcellona).