Casarano, D'Aiello: "Non ci manca cattiveria! Sapevamo che..."

20.11.2019 11:30 di Elena Gestra   Vedi letture
Casarano, D'Aiello: "Non ci manca cattiveria! Sapevamo che..."

Le dichiarazioni del difensore e capitano Rocco D’Aiello rilasciate durante l’undicesima puntata di Pianeta Rossoazzurro.

D’Aiello: “Il campo della Gelbison è difficile, ci avevo già giocato tre anni fa con il Bisceglie. Abbiamo trovato una squadra che si chiude molto bene e non concede ripartenze, tant’è che in casa finora ha subìto solo un gol. Siamo scesi in campo per vincere la partita anche se non abbiamo creato tanto. Non siamo molto contenti ma alla fine dobbiamo accontentarci di un punto, anche perché alla fine abbiamo rischiato di perderla”.

Sul gol annullato al Casarano: “Sul calcio di punizione a nostro favore mi sono spinto nell’area avversaria. Ho sentito il rumore di un contatto e quando mi sono girato ho visto due giocatori della Gelbison a terra, si erano scontrati fra di loro. Nel frattempo Olcese ha fatto gol, ma l’arbitro ha fischiato fallo in attacco. Se fosse stata convalidata la rete, la partita sarebbe cambiata. La Gelbison avrebbe dovuto attaccare e quindi ci avrebbe lasciato più spazi. Dispiace per questo errore, purtroppo anche gli arbitri sbagliano come noi calciatori”.

L’unico della rosa a non aver saltato nemmeno un minuto: “Sono contento di giocare tutte le partite, sto bene fisicamente e spero di continuare così, anche se sono diffidato”.

Sul campionato: “Sapevamo che era un girone difficile, il più difficile della serie D. Che si giochi contro la prima o l’ultima bisogna avere sempre la stessa mentalità per portare a casa il risultato”.

Dodici partite, zero espulsioni: “Ma questo non significa che ci manchi cattiveria agonistica. Siamo una squadra esperta e sappiamo gestire le situazioni. Lottiamo e usciamo dal campo sempre con la maglia sudata. Ma alla fine è sempre il risultato che determina i giudizi”.

Sulla prossima gara con l’Agropoli: “Guardando la classifica qualcuno potrebbe pensare che sia una partita semplice, ma è la più difficile che ci potesse capitare. Ha perso 5-0 a Taranto, ma domenica ha battuto 4-2 la Nocerina. E’ una squadra pericolosa con ottimi giocatori e di categoria. Dovremo essere più concentrati del solito. Spero che tanta gente venga a sostenerci al Capozza”.

Alla seconda stagione a Casarano, D’Aiello è stato uno dei protagonisti del triplete: “Ricordi stupendi che porterò sempre con me. Non avevo mai giocato in Eccellenza, ma per organizzazione societaria mi sentivo in un club professionistico. E questa piazza prima o poi tornerà nelle categorie più importanti”.