Ripresa campionati di Eccellenza, due indizi fanno una prova?

25.02.2021 13:55 di Ermanno Marino   Vedi letture
Ripresa campionati di Eccellenza, due indizi fanno una prova?
© foto di NotiziarioCalcio.com

Dopo quello che per molte società di Eccellenza si è trattato di un tremendo schiaffo in pieno viso, col CONI che non solo non ha elevato l'importanza dei campionati di Eccellenza a quelli di "rilevanza nazionale" ma neppure ne ha discusso nella riunione della giunta, arrivano due indizi che potrebbero rappresentare una prova che il massimo torneo dilettantistico nazionale è molto vicino alla ripresa.

L'indizio numero uno è arrivato con la comunicazione dello stesso CONI che di fatto si è chiamato fuori dalla disputa chiarendo che non spettava loro alcuna mossa se non ratificare quanto deciso eventualmente dalla FIGC.

Il secondo indizio è chiaramente l'approvazione del prolungamento del calciomercato dei Dilettanti fino al prossimo 31 marzo. Una decisione che era stata pensata ad hoc proprio per permettere ai club di Eccellenza di rinforzarsi in vista del prosieguo del campionato considerato che in questo periodo sono molte le società che hanno liberato o ceduto calciatori in direzione Serie D.

Quindi, i presidenti desiderosi di tornare in campo possono stare tranquilli: il prossimo consiglio federale sarà decisivo e darà il via alla programmazione della ripartenza. L'unico soggetto che potrebbe mettere i bastoni tra le ruota è il governo nazionale in considerazione del trend dei contagi in aumento.