Turris, il dg Primicile: «Mercato di inizio stagione deludente? Fa parte del gioco»

23.01.2023 19:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttoturris
Turris, il dg Primicile: «Mercato di inizio stagione deludente? Fa parte del gioco»

Anche il dg dell'area tecnica corallina, Rosario Primicile, è intervenuto in conferenza nel post gara con il Picerno.

Sul risultato: “Abbiamo avuto inizialmente timore e si vedeva dal nostro atteggiamento in campo. Però nel secondo tempo ho visto una buona Turris, che era partita bene, poi siamo andati un po' in difficoltà nella parte centrale contro una squadra organizzatissima. Nel momento del gol subìto, Maldonando aveva difficoltà fisiche, per cui il mister forse non ha avuto nemmeno il tempo per sostituirlo, al di la dell’errore del singolo. Purtroppo il calcio è anche questo... chi sbaglia paga e l’errore lo abbiamo pagato. Qualcosa di buono c’è stato in termini di reazione perché, per come si era messa la partita, abbiamo preso una traversa al trentottesimo e pareggiata al quarantaduesimo. Alla fine ci prendiamo il punto come un risultato positivo contro una squadra organizzatissima, che ha giocato per cercare di portare a casa il bottino pieno, come dimostrano anche gli importanti cambi offensivi”.

Sul mercato: “Mercato di inizio stagione deludente? Fa parte del gioco. Abbiamo avuto anche delle difficoltà societarie con gli avventi di più allenatori e quindi diventa difficile anche per gli stessi calciatori. Con mister Fontana, con il quale mi sentivo già dagli inizi di dicembre, quindi non è una cosa nata dall’oggi al domani, abbiamo fatto un programma e preso calciatori con le caratteristiche che ci aveva chiesto. Anche oggi i ragazzi hanno dimostrato di esserci. Abbiamo visto le qualità dell’ultimo arrivato Guida nell’uno contro uno, soprattutto nel secondo tempo quando ha preso un po' di fiducia. Inoltre abbiamo giocato con tutti i nuovi innesti, quindi dobbiamo dar loro il tempo di amalgamarsi insieme a chi c’era già ed all’allenatore arrivato da appena un mese”.

Sulle cessioni: “Abbiamo una rosa abbastanza larga e c'è qualcuno che potrebbe andare fuori lista. Onde evitare ciò, abbiamo parlato chiaro con i ragazzi che si stanno mettendo anche in discussione, sono professionisti e fino all’ultimo daranno tutto per la Turris. Ci sono delle trattative in uscita che potrebbero concretizzarsi anche la prossima settimana”.

Sul caso Manzi: “Ha avuto delle proposte. Se dovessero esserci i presupposti che accontenterebbero la società ed il calciatore, le valutiamo. Anche perché a Torre vogliamo gente motivata, che deve portare la Turris all’obiettivo, che ha voglia di stare qui. Se qualcuno non ha voglia, lo abbiamo sempre detto, venga dalla società, ne parliamo e se ci sono i presupposti per entrambi può andare via. Manzi è uno di quelli che già da più di un anno gli è stato proposto il rinnovo di contratto, gliel’abbiamo ripetuto in estate e a dicembre, ma lui preferisce andare in scadenza di contratto, quindi anziché perderlo a zero, vista la volontà del ragazzo di andare altrove, la società ne tiene conto”.

Su Leonetti, altro calciatore in scadenza: “Non ha mai manifestato la volontà di andare via, a differenza di qualche altro. È un professionista, lo ha dimostrato anche oggi quando è entrato. Non giocava da oltre un mese, ma è entrato con l’atteggiamento giusto, cioè al massimo per cercare di aiutare la squadra nonostante la paura che potesse ricapitare un infortunio. Indipendentemente dal fatto che resti o meno, è questo l’atteggiamento che vogliamo dai nostri calciatori”.