Recanatese, Giampaolo: «Se troviamo contunuità possiamo esprimerci anche meglio di così»

30.11.2020 19:00 di Nicolas Lopez   Vedi letture
Fonte: corriere adriatico
Recanatese, Giampaolo: «Se troviamo contunuità possiamo esprimerci anche meglio di così»

Chi ben comincia è a metà dell’opera, recita l’antico adagio. Lo sa anche mister Federico Giampaolo che inizia proprio da lì: «Siamo partiti col piglio giusto» dice sottolineando pure che «il primo gol è stato molto bello: ci siamo arrivati con più di diciotto passaggi».

«Non era facile» Quasi che il più era fatto nono-stante ci fosse una gara ancora da giocare. «La partita è stata giocata molto bene dai ragazzi - aggiunge -: non era assoluta- mente facile perché dopo più di venti giorni è normale che perdi un po’ il ritmo partita. La squadra però ha risposto alla grande, ma l’avevo intuito in questo periodo in cui non ab-biamo giocato che questi ragazzi hanno un grande spirito di professionalità e riescono a trascinare tutto il gruppo a non mollare mai. E sotto questo punto di vista hanno fatto una prestazione d’alto livello».

«Abbiamo iniziato benissimo» Se c’era un seppur minimo dubbio sulla ripresa, i giallo¬rossi lo hanno dissipato: «L’avevo detto anche ai ragazzi: l’allenamento è importante, ma poi la voglia va sfogata durante la partita. Li ho visti prima che entrassero in campo: volevano fare bene, di voler vincere. Infatti siamo partiti benissimo» rimarca ancora l’allenatore che poi va toccare ciò che gli è piaciuto meno: «L’unica pecca, se proprio vogliamo trovare un difetto, è che nella gestione dopo il 3-0 forse potevamo fare meglio. Però poi capisco che quando si creano gli spazi si vuole andare a fare gol. Quindi per migliorare occorre in quei frangenti e palleggiare di più, tanto poi gli spazi li trovi ugual¬mente e potevamo fare più gol».

Una Recanatese che non vorrebbe che il campionato si fermi più. «Ce lo auguriamo - afferma Giampaolo -. Noi abbiamo bisogno come tutte le squadre di continuità. Se riusciamo a darla questa squadra può esprimersi anche meglio, perché abbiamo ancora dei margini di miglioramento».