UFFICIALE: Fanfulla, ceduto il talento Sanogo in Serie C

13.01.2022 21:30 di Anna Laura Giannini   vedi letture
UFFICIALE: Fanfulla, ceduto il talento Sanogo in Serie C

Giornata importante per Ahmed Sanogo ma anche per il Fanfulla che saluta uno dei suoi talenti migliori e torna a ribadire e rimarcare l’importante lavoro che da anni svolge nella crescita dei suoi prodotti del settore giovanile.

La società bianconera, attraverso una nota, ha infatti comunicato che l’attaccante classe 2004 è stato ceduto alla Vis Pesaro, società che partecipa al campionato di Serie C nel girone B. Un traguardo importante per Sanogo, arrivato a vestire la maglia del Guerriero nella categoria Esordienti giungendo poi nel 2020 in prima squadra.

Un doppio salto il suo, perché dagli Allievi venne portato nell’ottobre di un anno e mezzo fa tra “i grandi” della prima squadra. Pochi allenamenti e poi l’esordio, sul campo del Brusaporto il 25 ottobre, in una domenica sfortunata nel risultato ma da ricordare per l’allora 16enne, entrato in campo al 30’ della ripresa. A dicembre poi la prima da titolare contro la Casatese, venendo sostituito solo nel finale. Una stagione da 7 presenze in tutto, sicuramente importanti per un giocatore giovane e dal grande talento. In estate è quindi nuovamente un componente della rosa della prima squadra. Tante apparizioni da titolare. In una di queste, nel 3-3 di Correggio, trova anche la via del gol dopo soli 2’ di gioco, mentre in tante altre occasioni, vedi la vittoria di misura sul campo del Real Forte Querceta, è fondamentale nel creare opportunità per i compagni. Prestazioni di livello che attirano le attenzioni di diverse società. Tra queste, anche di Serie A, come il Cagliari e lo Spezia con cui effettua alcuni allenamenti di prova.

Un motivo d’orgoglio per il Fanfulla che vede così uno dei tanti prodotti del suo settore giovanile conquistarsi un’opportunità importante tra i professionisti. Un’attenzione verso la crescita dei piccolo bianconeri che è rimasta, e rimarrà in futuro, immutata. Segno anche i tanti tesserati in questo anni in pianta stabile in prima squadra o attenzionati da altri club professionistici.