Triestina, Pillon accusa l'arbitro: «I giocatori avversari lo hanno mandato a quel paese e...»

22.02.2021 20:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Triestina, Pillon accusa l'arbitro: «I giocatori avversari lo hanno mandato a quel paese e...»

Pareggio in casa della Virtus Verona per la Triestina. Un pareggio che il tecnico Giuseppe Pillon ha analizzato ponendo l'accetto soprattutto sull'arbitraggio.

Queste le parole del tecnico: «Il pareggio ci sta, ma le situazioni che si sono create sul campo non mi sono piaciute. C'è da dire che noi abbiamo lottato fino alla fine per arrivare alla vittoria, anche nei minuti finali. Ma va bene il pareggio: lo portiamo a casa, sono 7 punti in 3 partite, un buon bottino. Ma non dobbiamo prendere le ripartenze. Cosa ho detto all'arbitro Maranesi al fischio finale? Gli ho detto che il gol da noi fatto era regolare, non capisco perché lo abbia annullato. Lui dice che si era appoggiato sulle spalle, ma io non ho visto questa cosa. Il gol era regolare e c'erano 20 minuti ancora da giocare, potevamo trovare la vittoria. Invece abbiamo sofferto fino alla fine e meno male che l'abbiamo pareggiata. Io non parlo mai degli arbitri, ma il secondo gol preso su una punizione che non c'era perché non era fallo quello di Lambrughi, abbiamo avuto 6-7 ammoniti, mentre loro solo 1-2 e ogni volta che ripartivamo facevano fallo. La gestione non mi è piaciuta. I giocatori avversari lo hanno mandato a quel paese e non ho visto fermezza».